Il governo degli Stati Uniti vuole aggiungere dieci società cinesi alla lista nera | Problemi finanziari

La decisione del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti segue l’annuncio del mese scorso che altre cinque società cinesi sono state aggiunte all’elenco in seguito alle accuse di lavoro forzato nella regione cinese. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incolpa la Cina per questo.

Non è ancora chiaro quali aziende parteciperanno. L’annuncio è atteso per venerdì. La Casa Bianca ha rifiutato di commentare.

Questa non è la prima volta che il governo degli Stati Uniti ha preso di mira società cinesi legate alle accuse di attività di sorveglianza ad alta tecnologia nello Xinjiang. Nel 2019, l’amministrazione Trump ha aggiunto alcune startup di intelligenza artificiale in Cina alla sua lista nera per il trattamento riservato alle minoranze musulmane.

accuse

La Cina respinge le accuse di genocidio e lavoro forzato nello Xinjiang. Lo stato afferma che sono necessarie politiche dure nella regione per affrontare i separatisti e gli estremisti religiosi che hanno pianificato attacchi e alimentato le tensioni tra gli uiguri a maggioranza musulmana e il più grande gruppo etnico cinese, gli Han.

Esperti delle Nazioni Unite e di gruppi per i diritti umani stimano che negli ultimi anni più di un milione di persone siano state detenute nei campi dello Xinjiang. La maggior parte di loro sono uiguri e altre minoranze musulmane.

READ  All'improvviso il giardino scompare a causa di una frana all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24