Il marchio ha un piano, Van Dyck è un po’ nervoso, Wiebes sogna: cosa dicono i favoriti Parigi-Roubaix?

La seconda edizione della Parigi-Roubaix femminile è una scena completamente diversa sabato rispetto allo scorso anno. Alla fine del 2021 nevicava ancora con pioggia, sabato il selciato si asciugherà. Preferito? Ce ne sono un bel po’, come abbiamo già accennato nella nostra anteprima. Qui raccogliamo tutte le citazioni che le ragazze hanno fatto prima della gara!

Voss vede sgretolarsi i preparativi perfetti

Marianne Voss è arrivata seconda nella prima edizione e quest’anno puntava alla vittoria. Grazie al suo stile eccellente, anche grazie alla sua esperienza nel ciclocross, l’esperta olandese ha potuto acclimatarsi bene sull’acciottolato. Anche Voss era molto eccitato. Ad esempio, ho abbandonato l’Amstel Gold Race per esercitarmi una settimana in più per Roubaix. Purtroppo è stato tutto inutile, dato che è risultata positiva al Covid-19 il giorno della Parigi-Roubaix…

disse Voss eccitato Sito della squadra† “È fantastico farne parte, ma l’anno scorso ho disputato una gara davvero difficile e sono sicuro che sarà di nuovo difficile. Utile per sapere cosa aspettarsi. Fino all’anno scorso conoscevamo la Parigi-Roubaix solo dalla TV; ora abbiamo l’esperienza di ottobre, dice Voss, che non sapeva ancora che non sarebbe iniziato.

SD Worx ha un’altra squadra forte

SD Worx potrebbe trarre vantaggio dall’assenza di Vos. Stai con quella band Chantal van den Broek-Nero Lotte Kobeki pedine anteriori. Van den Broek-Blaak ha recentemente mostrato una buona forma, soprattutto al Giro delle Fiandre dove è arrivata terza, ma si è distinta soprattutto nel suo lavoro con Kopecky che alla fine ha vinto. L’ex campionessa del mondo spera di essere presente durante la corsa dei suoi sogni, dice Sito della squadra† “Se potessi scegliere una gara da vincere, mi unirei alla Paris Roubaix. Ha raggiunto il picco in questo periodo. Difficile dire se la partita mi è piaciuta. La precedente era bagnata e poi ci siamo interessati di più a rimanere in sella.

READ  La splendida Bentley fa il suo debutto durante le Supercar Challenge VRM Spring Races sul CM.com Circuit Zandvoort

“La sessione secca ed estenuante è a mio favore. Penso di poter vincere questa partita”, continua Van den Brook-Black, che spera che un piccolo gruppo di favoriti rimanga in finale. “Se le cose non funzionano, noi Avrò altre carte da giocare.” Già con più fiducia nell’acciottolato, grazie in parte all’aiuto dell’ex pilota Lars Bohm.” È stato fantastico avere Lars Bohm che ci ha dato qualche consiglio in più. Ogni volta che guidiamo sulle pietre, impari piccole cose. Sento sempre più familiarità con le pietre. Più strisce vedi, meglio sai dove allontanarti da loro e dove tornare da loro. È diventato gradualmente automatico. Ci muoviamo fiduciosi verso la Parigi-Roubaix.

Il testo continua sotto l’immagine

kobeki Quest’anno, sta lavorando per raggiungere il suo vero successo come leader mondiale tra le donne. Ha già vinto le Strade Bianche e il Giro delle Fiandre e una vittoria a Helleklassieker darebbe ancora più brio a una primavera già ricca di successi. Non sentire alcuna pressione. Tutto ciò che viene aggiunto ora è extra. Non c’è ancora niente da fare, dice Kubiki Giornale† Vuole restituire anche ai suoi compagni di squadra. “Hanno lavorato molto nelle ultime settimane e vorrei restituire loro qualcosa. Se avrò questa opportunità, non la perderò sicuramente. Comunque, non vedo l’ora. Ultimo Il sondaggio della partita di mercoledì è stato fantastico, si spera anche sabato. .

Van Dyck e Balsamu con scetticismo, marcano con fiducia

Il blocco Trek-Segafredo potrebbe essere più forte nello spettacolo di SD Worx, con la squadra che attualmente manca un pilota che è uno dei favoriti. Inoltre, i classici moderni non funzionano ancora bene. Quest’anno mancano anche la campionessa in carica Lizzie Deignan a causa della gravidanza.

Tra l’altro Elaine Van Dyck Non ha potuto lasciare il segno sul campo ultimamente. Anche gli olandesi hanno avuto una scarsa introduzione al rock francese la scorsa stagione. È caduta violentemente e ha subito una grave commozione cerebrale. “L’anno scorso ho pensato che sarebbe stato bello”, dice Van Dyck. notizie sul ciclismo† Quest’anno sono più tipo: Parigi-Roubaix, devo ancora guidarla. Non ne sono più entusiasta.

Mentre Van Dijk, in quanto corridore di velocità pura, di solito dovrebbe venire da solo sui ciottoli, l’anno scorso ha imparato che è necessario di più per raggiungere la distanza. “Ho imparato che devi sempre correre davanti. Una volta che sei in fondo al percorso, inseguirai l’intera gara. Il posizionamento è la chiave di questo percorso. Non è un segreto. Tuttavia, non è la mia qualità più forte, motivo per cui trovo questi difficili Il corso. Voglio soprattutto mettermi in forma e poi andare da lì.

Il testo continua sotto l’immagine

Il marchio ha un piano, Van Dyck è un po' nervoso, Wiebes sogna: cosa dicono i favoriti Parigi-Roubaix?

La prossima risorsa di Trek è il campione del mondo Elisa Balsamo, che può colpire particolarmente con il suo nemico infuocato. Quest’anno ha già vinto tre gare primaverili del WorldTour, con Ghent-Wevelgem come momento clou. Nelle classiche pesanti come il Giro delle Fiandre e l’Amstel Gold Race, Balsamo ha avuto un momento più difficile. “Il mio obiettivo è vincere le classiche. Dalle gare in cui sto passando un momento difficile, voglio creare i miei terreni di caccia per il futuro, inclusa la Parigi-Roubaix”. notizie sul ciclismo

Quest’anno è troppo presto per Balsmo? “In tutta onestà, non mi sento ancora pronta per competere a Roubaix”, ha detto. “Ho bisogno di conoscere meglio la gara. L’anno scorso è stato più impegnativo per il tempo che per l’acciottolato. Ho avuto mal di mani per diversi giorni, ma quest’anno sarò più preparato. Spero che potremo almeno correre sull’asciutto condizioni Il resto Lo scopriamo solo quando si corre.

Dato lo scetticismo di Van Dyck e Balsmo, Marca Lucinda Forse la risorsa più forte di Trek-Segafredo. Gli olandesi ora si concentrano principalmente sul ciclocross, che gli ha portato il successo necessario. Tuttavia, ha anche molte ambizioni in arrivo, a cominciare dalla Parigi-Roubaix. Il marchio non lascia nulla al caso. “Abbiamo esplorato molte divisioni questa settimana e anche la scorsa settimana, quindi tutto sommato ho installato tutti i settori. Sono complicati. Nessun settore è uguale all’altro ed è difficile ricordare quale sia” notizie sul ciclismo

Il testo continua sotto l’immagine

Il marchio ha un piano, Van Dyck è un po' nervoso, Wiebes sogna: cosa dicono i favoriti Parigi-Roubaix?

Nonostante Brand abbia esplorato i ciottoli, la Parigi-Roubaix sarà un’esperienza nuova, dal momento che non è stata coinvolta nella prima edizione. Ho una sana tensione, perché non so esattamente cosa sta succedendo. Non ho paura, però. Il marchio ha condotto parecchie gare in questa stagione. Non ha ottenuto risultati brevi in ​​esso. “Il mio livello è migliorato in ogni partita. Ho usato ogni partita per essere un buon aiuto per la mia squadra. E per continuare a torturarmi, anche se cadevo, per renderlo un ottimo allenamento. I risultati sulla carta potrebbero non essere grandiosi, ma i numeri sul ciclocomputer mi danno fiducia.

Il marchio si aspetta una traiettoria interessante grazie alla presenza di molte squadre forti, inclusa la sua. “Se guardi i nomi, abbiamo una squadra molto forte. Perché abbiamo vinto la gara l’anno scorso, gli occhi saranno puntati anche su di noi. Tuttavia, non siamo l’unica squadra che ha possibilità con molti piloti. Sarà una gara interessante gara. Cercheremo di fare pressione sulle altre squadre”, avverte il brand.

Wiebes, Norsgaard e Cavalli sono pericolosi sconosciuti

Lorena Webb È in buona forma in questa stagione con quattro vittorie, tra cui Ronde van Drenthe e Schindebury. La frenetica bomba olandese di DSM sarà entusiasta di correre verso la vittoria sul circuito di Rubiks. “È così speciale correre lì, soprattutto alla fine. Spero e spero di vincere un giorno”, dice Wiebes. filonotizia† “È speciale guidare su quei ciottoli ed è molto simile a un parco giochi per uomini. Ovviamente, meno distanza, ma a parte questo è lo stesso. Questo è ciò che lo rende speciale. Wiebes non ha terminato la prima edizione. “I spero di finirlo quest’anno Sarà il primo gol e poi potremo vincere”.

Un altro corridore di talento che potrebbe sorprendere a Roubaix è il norvegese Emma Norsgaard da Movistar. La scorsa stagione, la 22enne si è classificata sesta al suo debutto. “Il più grande obiettivo di quest’anno è la Parigi-Roubaix”, ha detto di recente al quotidiano. Salone della bicicletta di Eurosport† “L’anno scorso mi sono assolutamente innamorato di questa gara. Ero così spaventato alla linea di partenza e quando ho tagliato il traguardo ero tipo, Wow! Voglio vincere questa gara. Devo vincere questa gara.

Il testo continua sotto l’immagine

Il marchio ha un piano, Van Dyck è un po' nervoso, Wiebes sogna: cosa dicono i favoriti Parigi-Roubaix?

La veloce Norsgaard sa cosa significa vincere le gare, ma vuole anche mostrare al grande pubblico che può vincere le dure classiche. “Non riesco a smettere di pensare a questa gara quando mi alleno in bici ogni giorno, in condizioni di vento. Sono un corridore costante, ma spero di dimostrare alla gente in questa stagione che sono più di un semplice corridore .

Italiano Marta Kavalik Di recente ha vinto l’Amstel Gold Race in modo intelligente e vorrà anche segnare un corto alla Parigi-Roubaix. In realtà ha mostrato la scorsa settimana che si sente a casa sull’acciottolato. Poi erano le nove. “Sono un po’ nervoso perché è una gara speciale. Mi aspetto molta tensione nel gruppo all’inizio della gara. Il posizionamento sarà fondamentale, ma so che tutti vorranno partire davanti sui sentieri. È “Sarà una grande battaglia. La forma è buona e dopo domenica (Amstel Gold Race, ndr) ho grande fiducia”, ha detto Cavalli attraverso i canali del suo team FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope:

= https://twitter.com/RoubaixFemmes/status/1514580734765318145 “data service=”twitter”>

Leggi anche



Legge la maggior parte delle notizie sul ciclismo

Più notizie

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24