Il nostro sistema immunitario dovrebbe riprendersi da due anni di misure Corona? † Attualmente

L’assenteismo aziendale non sembra ancora diminuire e molti visitatori hanno l’influenza o il raffreddore dopo grandi festival ed eventi. Siamo più vulnerabili ai virus innocui dopo due anni di lockdown? E c’è qualcosa che si può fare al riguardo?

C’è già un’epidemia ufficiale di influenza nei Paesi Bassi un mese Non più, ma sembra che molte persone stiano ancora camminando per giugno con molti sintomi influenzali. Ciò è evidente anche dalle statistiche mantenute dall’organismo di ricerca Nivel. Numero di pazienti con sintomi simil-influenzali più alto Chi, ad esempio, era il caso nello stesso periodo del 2021.

“È vero che a causa delle azioni di Corona, altri virus respiratori si sono verificati meno frequentemente negli ultimi due anni”, afferma la virologa Marion Koopmans di Erasmus MC. “Di conseguenza, l’immunità ad alcune infezioni comuni potrebbe essere leggermente diminuita. Ora che tutto è stato riaperto e le persone sono tornate insieme in grandi gruppi, si vede molta diffusione di una varietà di virus che è stata inferiore negli ultimi due anni . Anni.”

Il virus dell’influenza si diffonde rapidamente nei festival

Il gran numero di festival, concerti e altri eventi a cui molte persone hanno partecipato nelle ultime settimane sono, in teoria, luoghi ideali per trasmettere virus influenzali relativamente innocui. Tuttavia, Koopmans non osa dire se ci sono più infezioni rispetto a prima della crisi del Corona, perché non ha condotto alcuna ricerca in merito.

“È una questione sociale se dobbiamo imparare a conviverci”, dice. “La risposta a questa domanda sarà diversa per i giovani rispetto a quelli a maggior rischio di complicazioni”.

Anche il portavoce del RIVM Harald Wychgel non è in grado di fornire numeri fermi ad eccezione delle classifiche Nivel. “Ma ha senso che la trasmissione dei virus venga nuovamente accelerata, poiché siamo di nuovo molto vicini l’uno all’altro in così tanti luoghi”, spiega.

READ  "Corona si trasforma in virus con un lieve raffreddore, la sfida è vivere in armonia con il virus"

“Il numero di persone con disturbi simil-influenzali è stato molto basso durante il blocco, ma ciò non significa che quei virus siano scomparsi. Non li abbiamo trasmessi a vicenda”.

Corona ci ha reso più consapevoli dei virus

Il periodo di Corona ha anche reso molti olandesi più consapevoli dei rischi per la salute che i grandi gruppi possono comportare, osserva il Royal Institute of Public Health (RIVM). Ad esempio, l’oratore Wychgel afferma: “In passato, nessuno ci avrebbe pensato se vi foste stati uno sopra l’altro a un concerto a cui hanno partecipato diecimila persone”.

“Ora visitare la festa è un affare che la gente pensa: come mi sento, ho lamentele?” “Gli olandesi sono più consapevoli di alcuni sintomi. In precedenza, la gente pensava che non ci fosse nulla di sbagliato nella tosse. Ora è in corso un rapido test per vedere se alla fine non è corona”.

In una versione precedente di questo articolo, il nostro sistema immunitario era collegato all’uso di maschere per il viso. là nessuna prova Prima. Pertanto, abbiamo deciso di rimuovere questo passaggio dall’articolo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24