Il presidente Macron è determinato a frustrare i non vaccinati: “Sono troppo eccitato per maltrattarli” | all’estero

“Non vaccinato: ho davvero voglia di bullizzarli. E continueremo a farlo fino all’osso. Questa è la strategia”. Afferma inoltre che l’assistenza sanitaria è stata messa sotto pressione “da un certo numero di persone che rifiutano di essere vaccinate. Questo è il miglior argomento per la strategia del governo”.

“Come possiamo stroncare questo sul nascere? Infastidendoli di più. Non li metterò in prigione e non li costringerò a vaccinarsi. Ma a partire dal 15 gennaio, le persone non vaccinate non possono più andare al ristorante, bere caffè in un bar o andare a teatro”.

Commenti

Gli avversari politici di Macron hanno risposto arrabbiandosi per l’intervista. Marine Le Pen del Raduno Nazionale di destra ha accusato il presidente di creare “cittadini di seconda classe”. L’estrema sinistra Jean-Luc Mélenchon ha parlato di commenti “disgustosi” e Damien Abad del gruppo repubblicano, ha affermato che il presidente ha mostrato “pessimismo infantile”.

Il clamore arriva in un momento delicato. Il governo sta cercando di far passare una nuova legislazione in parlamento che richiederebbe un certificato di vaccinazione per le visite a ristoranti, caffè, eventi e trasporti pubblici su lunghe distanze. Dopodiché, un certificato di prova negativo dal 15 gennaio non sarà sufficiente per entrare in molti posti.

Tuttavia, il dibattito in Parlamento sulla legislazione è difficile ed è stato chiuso in diverse occasioni. Il dibattito prosegue mercoledì pomeriggio.

READ  Oltre al Donbass, ora puntando anche sull'Ucraina meridionale

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24