Il primo ministro etiope ottiene un secondo mandato, la sfida più grande è fermare la guerra

Il primo ministro etiope Abiy Ahmed ha prestato giuramento per un secondo mandato di cinque anni. Il suo partito della prosperità ha vinto le elezioni parlamentari di luglio con una larga maggioranza, quindi entro il suo nuovo mandato.

L’opposizione ha criticato lo svolgimento delle elezioni, ma osservatori indipendenti affermano che è andata meglio delle sessioni precedenti.

La sfida più grande di mio padre è fermare la guerra civile del suo paese, che infuria da quasi un anno. Il conflitto è iniziato tra i governanti dello stato del Tigray e il governo nazionale, ma ora la guerra si è estesa ad altre parti dell’Etiopia.

Centinaia di migliaia muoiono di fame

Secondo le Nazioni Unite, nel Tigray c’è una carestia “senza precedenti”: centinaia di migliaia di persone sono senza cibo. Le Nazioni Unite ritengono che l’Etiopia neghi deliberatamente l’accesso al Tigray e utilizzi il cibo come arma, ma il governo lo nega.

Il primo ministro Abe afferma che la questione del Tigray è una questione interna e non dovrebbe essere interferita con l’estero. Per questo motivo, sette operatori umanitari delle Nazioni Unite sono stati recentemente espulsi.

Abiy ha vinto il Premio Nobel per la pace nel 2019 per il suo impegno nella vicina Eritrea e il suo impegno per la pace nella regione. Ma il premier è ora sempre più isolato. Alla sua inaugurazione di oggi erano presenti solo i leader di quattro Paesi africani.

READ  Un gruppo di afgani olandesi evacuati dall'Afghanistan

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24