Il professore di psicologia comportamentale a Groningen, Tom Posthums, vuole chiedere agli studenti se sono stati vaccinati contro la corona: “Dovete parlarvi di questo”

Il professore di psicologia sociale all’Università di Groningen vuole discutere con i suoi colleghi se porre la questione della vaccinazione all’inizio delle lezioni. Lui stesso dà solo lezioni di fisica per la prima volta nel blocco 1b in autunno, ma poi vuole anche chiedere agli studenti che se lo chiedono. “Poi ovviamente possono rispondere che non sono affari miei. Sono curioso. Ma poi vorrei almeno farne un argomento di discussione, che secondo me dovrebbe essere fatto molto di più”.

Come esperto di psicologia di gruppo, dice che è un peccato che le persone non prendano accordi sulle vaccinazioni tra di loro, sul posto di lavoro e dove le persone si riuniscono, ma aspettano sempre le regole del governo.

Sembra che ci siamo abituati e ci piace anche quando le decisioni vengono prese dall’alto, quando in realtà è qualcosa di cui dovreste discutere tra di voi. Ora abbiamo dichiarato che è un argomento delicato per non parlare”.

“In questo modo ci permettiamo di imporre uno stato di mancanza di libertà. Perché ci sono studenti che si sentono molto a disagio al pensiero di avere altri studenti in aula che non sono stati vaccinati. Ci saranno anche studenti che non osano venire proprio per questo motivo».

Di solito non accetti nemmeno un comportamento pericoloso

Postmes lo descrive come una strana situazione in cui gli insegnanti di solito hanno il dovere di prendersi cura dei propri studenti, ma ora non sono in grado di adempiere al dovere di diligenza nel caso di Corona. “Normalmente tutti i tipi di comportamenti malsani e pericolosi non sono accettabili in aula. Quindi puoi anche chiedere agli studenti se è sicuro mantenere una distanza minore nel loro quartiere”.

Il consiglio universitario afferma che segue le regole del governo centrale e quindi non richiede certificati di vaccinazione. “Ma allo stesso tempo, la lettera del consiglio di amministrazione ai dipendenti afferma che chiunque non si senta a proprio agio può discuterne con il proprio manager”.

Questo è ciò di cui voglio discutere nel nostro team e con i nostri studenti e dottorandi. Come possiamo raggiungere un compromesso tra di noi su chi viene vaccinato? Non infrango affatto le regole, ma discuto solo della normale morale”.

La professoressa di diritto internazionale della salute, Brigitte Toibs, ha precedentemente affermato di appoggiare un certificato di vaccinazione come biglietto d’ingresso alle lezioni. Ma lei pensa che l’università o il governo dovrebbero stabilire quelle regole. Non andare da solo a controllare all’ingresso se qualcuno è stato vaccinato.

Puoi seguire questi argomenti

READ  L'UMC di Amsterdam scopre una "medicina promettente" per i pazienti affetti da Corona in condizioni critiche

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24