Il regista Ben Sumpogart sta girando un film sulle rivolte dei Twenty Spaghetti





© Fornito da NU.nl


Il regista Ben Sumpogart dirigerà il film storico il prossimo anno contraddittorio. La saga ruota attorno all’amore proibito tra un operaio tessile del Twente e un immigrato italiano sullo sfondo della rivolta degli spaghetti del Twente del 1961.

Il progetto è sviluppato dai produttori Nijenhuis & Co e Omroep MAX, il team che in precedenza aveva anche rilasciato il blockbuster. Le gambe di Santa Ildegarda fatto.

I nomi degli attori partecipanti non sono ancora noti. Le riprese dovrebbero iniziare nell’autunno del 2022. La sceneggiatura è stata scritta da Jacqueline Epskamp, ​​che in precedenza aveva lavorato a serie di successo come divorzioe famiglia croce occupazione tulipano nero. Il produttore principale Ingmar Menning ha precedentemente firmato per pirati della porta accanto occupazione pidocchi della madre.

Sumpogart è entusiasta di poter dirigere di nuovo un film storico. Ha già fatto D Tempestae Il viaggio della sposa occupazione gemello, che ha ricevuto una nomination all’Oscar. “The Spaghetti Riots è una storia speciale, un po’ dimenticata, che non conoscevo nemmeno io”, ammette.

Nell’estate del 1961, residenti di Twente e lavoratori migranti italiani si scontrarono regolarmente. “Avevamo bisogno di mani in Olanda, ma i venti uomini si sentivano molto minacciati dagli italiani. Guardava persone di diversa estrazione molto pervertite”.

Il produttore sottolinea che questa reazione non era tipica del Twente, ma è avvenuta in tutti i Paesi Bassi. “Ci sono ancora molti olandesi che si mettono subito sulla difensiva se qualcuno parla una lingua diversa o ha altre tradizioni”, spiega. “Basta guardare le proteste nei centri per richiedenti asilo dove vengono accolti i rifugiati afgani. contraddittorio Racconta una storia molto obiettiva sull’accettazione di persone diverse da te”.

READ  lo vedi? Artista vende "opera d'arte invisibile" per 15.000 euro

Il regista vuole che il film sia girato principalmente a Twente. L’intento è quello di ricreare un’enorme fabbrica tessile con grandi telai, tra l’altro. “È davvero un peccato che tutti quei vecchi edifici degli anni ’60 e ’70 siano stati demoliti”, afferma Sumpogart. Vuole attirare molti attori italiani nel cast.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24