JetBrains lancia un IDE di flotta leggero e distribuito – IT Pro – Notizie

JetBrains ha rilasciato un nuovo ambiente di sviluppo integrato in cui il codice può essere scritto sia localmente che in remoto. Fleet è un editor leggero che, secondo l’azienda, è rivolto agli sviluppatori che desiderano un’app completa.

Lo strumento si chiama Fleet e può essere scaricato in anteprima. dice JetBrains Che lo strumento includa tutte le funzionalità che gli utenti si aspetterebbero da un IDE, come l’evidenziazione della sintassi e il completamento automatico, nonché il debug e il refactoring. La flotta ha anche un terminale integrato, supporto Git e port forwarding. I plugin saranno disponibili in futuro. Secondo la società, il database è stato completamente ricostruito, quindi Fleet esiste solo come IDE autonomo anziché essere integrato in IntelliiJ Idea. Fleet può essere utilizzato su Windows, macOS e Linux.

Attualmente, gli sviluppatori possono iniziare con otto lingue e formati nell’editor. Sono supportati Java, JavaScript, Python, Go, Rust e Kotlin, insieme a TypeScript e Json. In futuro saranno supportati anche HTML, PHP, C++ e C#, anche se non è noto quando ciò accadrà.

Secondo JetBrains, lo strumento è progettato in modo tale da poter essere utilizzato in modo distribuito. Esiste un’architettura sia per il front-end che per il back-end e gli utenti possono configurare un server dell’area di lavoro e un server del file system. Ciò consente agli utenti di configurare l’IDE sui propri dispositivi, ma anche di caricare il codice da un altro dispositivo. Quest’ultimo può essere eseguito solo tramite ssh su server Linux, sebbene siano incluse anche le macchine virtuali. colui il quale telecomandosviluppo anche Implementato su tutti gli strumenti della piattaforma JetBrains IntelligJ.

READ  Almeno 30.000 persone hanno richiesto un rimborso per Cyberpunk 2077 | proprio adesso

Per quest’ultimo, JetBrains spazio il petto. Questa è una piattaforma in cui gli sviluppatori possono lavorare da un ambiente Docker in esecuzione su server in JetBrains. Ad esempio, gli utenti possono clonare i repository Git o impostare indici al suo interno. Questi container possono gestire un solo magazzino.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24