La battaglia del miliardario per i diritti del calcio spagnolo: i grandi club sabotano l’investitore CVC

I due arcirivali hanno lanciato un’offensiva per contrastare l’accordo CVC. I club spagnoli voteranno il 10 dicembre se vogliono o meno l’accordo, Agenzia di stampa Reuters.

I due club ribelli stanno ancora cercando di influenzare quell’umore. I media spagnoli hanno riferito di aver scritto ai presidenti delle altre 39 squadre della prima e seconda divisione spagnola di calcio, esortandoli a rifiutare l’accordo CVC e a sostenere la loro sostituzione. Paese ferito questa settimana.

Significato per 50 anni

L’investitore CVC ha presentato una proposta commerciale alla Liga all’inizio di quest’anno. In base all’accordo, la società di private equity inietterà 2,7 miliardi di euro di capitale nella Liga.

In cambio, CVC vuole una quota dell’11 per cento dei diritti televisivi per almeno cinquant’anni. Il resto dei soldi tornerà ai club.

La proposta ha incontrato i due club di maggior successo, Barcellona e Real Madrid, perché trovano le condizioni molto favorevoli per l’investitore. Insieme all’Athletic Bilbao e a un quarto club che ha chiesto di non essere identificato, si sono rifiutati di firmare. Ma il resto dei club è andato ad agosto sono d’accordo, riducendo l’apporto di capitale a circa 2,1 miliardi di euro.

I grandi club hanno presto deciso di intentare una causa contro CVC Capital, il presidente del CVC Javier de Jaime Guijarro e il presidente della Liga Javier Tebas.

suggerimento speciale

Nel frattempo, Barcellona, ​​​​Real Madrid e Athletic Bilbao – il tradizionale club basco che ha vinto otto campionati nazionali fino alla metà degli anni ’80 – hanno presentato la propria proposta. Sono aiutati dalle banche di investimento Bank of America, JPMorgan e HSBC, Scrive il Financial Times Basato su fonti anonime.

READ  Bahrain Victorious restituisce Kamel Gradec al WorldTour

In questa nuova proposta viene creato un meccanismo speciale che raccoglierà 2 miliardi di euro dagli investitori, al fine di finanziare tutti i club spagnoli. Questo denaro sarà rimborsato in 25 anni, con un interesse compreso tra il 2,5 e il 3%. I tre club si impegnano che questa proposta farà risparmiare ai club spagnoli 12 miliardi di euro a lungo termine e impedirà alla Liga di essere legata al CVC per 50 anni.

Quindi non è stato ancora detto chi si ritirerà dai diritti calcistici spagnoli. “CVC è un fondo molto ricco che ha già offerto 1,7 miliardi di euro in Serie A”, afferma il marketer sportivo Frank van den Wal Beek.

“Ma in Spagna, la voce di Barcellona e Real Madrid è molto importante perché sono loro a garantire l’attenzione dei telespettatori. Chiunque ottenga i diritti, mi aspetto che si trasformi in una vendita di massa da parte dei club”, ha detto Van den. Wal Beek.

Signore e padrone britannico

Nel frattempo, i club spagnoli seguono da anni con invidia la Premier League britannica. Nel 2015, gli inglesi hanno venduto i loro diritti televisivi per tre stagioni a Sky Sports e BT per 5,1 miliardi di sterline (più di 7 miliardi di euro all’epoca), un record assoluto nella storia del calcio.

Da allora, la Premier League ha oscillato felicemente. Per il periodo 2019-2022 raccoglierà 5 miliardi di euro trasferiti, mentre incasserà anche a novembre fare un altro affare Con la televisione americana NBC Universal. Stanno pagando l’equivalente di 2,37 miliardi di euro per poter trasmettere le partite della Premier League in diretta negli Stati Uniti nei prossimi sei anni.

READ  Haas F1 pubblica Fittipaldi se Schumacher dovesse riempire il suo posto in Ferrari

A questo si aggiunge che questa cifra supera i 14 miliardi di euro, motivo per cui gli inglesi tengono a distanza finanziariamente tutte le altre competizioni calcistiche nazionali.

e l’Olanda?

I diritti di trasmissione sono stati venduti alla Eredivisie olandese alla fine del 2012 per un periodo di dodici anni. La Fox ha pagato a Rupert Murdoch un miliardo di euro per questo.

Questo contratto scade il 30 giugno 2025, il direttore di Eredivisie CV Mark Rondagh ha dichiarato a RTL Z On Demand: “Un nuovo contratto non è stato ancora negoziato, ma ovviamente c’è molto entusiasmo per le partite di Eredivisie”, ha detto Rondagh.

Le offerte arriveranno sicuramente anche dal private equity, come prevede il marketer Van den Wall Bake. “Una volta che queste feste fanno acquisti in Italia e Spagna, finiscono nei club olandesi. Tanto più che l’Ajax sta facendo bene in Europa e l’Olanda potrebbe presto ricevere due biglietti per la Champions League. Ecco come l’Eredivisie è ancora una volta sotto i riflettori .”

Si ritiene che anche il gruppo scandinavo NENT, che ha recentemente acquisito da Ziggo i diritti di trasmissione olandesi della Formula 1, sia interessato a Eredivisie. “Amano fare affari con i Paesi Bassi.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24