La borsa di New York guadagna nettamente dopo i dati trimestrali delle banche

La borsa di New York guadagna nettamente dopo i dati trimestrali delle banche

Giovedì le borse di New York hanno chiuso le negoziazioni con forti guadagni. L’indice S&P 500 ad ampia base ha fatto il suo più grande balzo in sette mesi, dopo i rapporti trimestrali ben accolti dalle principali banche. Le società di servizi finanziari hanno registrato profitti più elevati rispetto alle attese degli analisti, il che è visto come un segnale positivo di ripresa economica dopo la crisi di Corona.

L’S&P 500 è salito dell’1,7% a 4.438,26 punti, un guadagno giornaliero che non si vedeva da marzo. Il Dow Jones Industrial Average è aumentato dell’1,6% a 34.912,56 punti e il titolo Nasdaq Tech ha guadagnato l’1,7% a 14.823,43 punti.

Morgan Stanley e Bank of America hanno chiuso con il 5,5%. Proprio come con JPMorgan Chase, che ha effettivamente rilasciato i numeri mercoledì, sono stati fatti più soldi per consulenze su fusioni, acquisizioni e IPO di società. Gli investitori sono stati meno soddisfatti di Wells Fargo, nonostante i numeri siano migliori di quanto si aspettassero gli esperti. Il titolo è sceso dell’1,6%.

Boeing

Oltre agli aggiornamenti delle banche, i nuovi dati macroeconomici hanno contribuito al buon umore del trading floor. I prezzi dei produttori statunitensi sono aumentati meno rapidamente del previsto a settembre, il che potrebbe indicare che l’inflazione aumenterà meno rapidamente del previsto. Anche il numero settimanale di nuove richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti non è stato così negativo.

Boeing era tra i perdenti, al 2%. Il produttore di aerei è alle prese con errori di produzione nelle parti in titanio per il 787 Dreamliner che provengono da un fornitore italiano. Secondo l’agenzia di stampa Reuters, quella società ha anche fornito Spirit AeroSystems a Boeing, che ha perso più del 5% in borsa.

READ  G20 per coinvolgere i talebani negli aiuti umanitari

settore tecnologico

Anche il settore tecnologico ha attirato l’attenzione dopo i numeri del gruppo di chip della Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC). Le azioni dei produttori di chip statunitensi come AMD, Broadcom, Intel e Nvidia sono aumentate del 3,9%. La società di software GitLab ha fatto un solido debutto al Nasdaq, vincendo quasi il 35 percento. Ciò rende la società, co-fondata dall’olandese Cetsy Sebrandij, un valore di circa $ 15 miliardi.

L’euro è stato valutato a $ 1,1596, rispetto a $ 1,1584 alla chiusura dei mercati azionari europei. E il prezzo di un barile di petrolio Usa è salito dell’1,2 per cento a 81,44 dollari. Anche il Brent è cresciuto dell’1,2% a 84,21 dollari al barile.

Puoi seguire questi argomenti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24