La foto di Dick è una specie di tipo crudele dei graffiti digitali

Perché un uomo dovrebbe inviare foto dei suoi genitali a una donna che non lo ha chiesto? La gente si chiedeva collettivamente quando nel 2011 si è diffusa la notizia che il politico americano Anthony Weiner l’avesse fatto. Ora siamo passati undici anni, Wiener ha scontato una pena detentiva per altri messaggi sessuali a una ragazza di 15 anni, e molti fanno la stessa domanda sull’allenatore dell’Ajax Marc Overmars, che si è dimesso questa settimana. Aveva inviato foto non richieste dei suoi genitali alle donne, il che sarebbe stato probabilmente un reato sessuale secondo Articolo 240 comma 2 del codice penale.

Cosa possiede un uomo, la domanda più comune, per fare una cosa del genere? Non mancano le speculazioni ironiche, ma si sa qualcosa al riguardo?

Non molto, secondo la letteratura su cosa c’è là fuori Internet lampeggiante caldo o violenza sessuale basata sull’immagine† Ma qualcosa sappiamo già.

Ciò che è interessante è il crescente divario tra le idee di giovani uomini e donne sulle immagini del pene indesiderate, secondo la Danimarca Ricerca Dal 2019. Uno psicologo danese ha avuto venti donne eterosessuali e nove uomini eterosessuali di età compresa tra 17 e 20 anni che parlavano in gruppi di questo fenomeno con coetanei che già conoscevano. I ragazzi hanno definito i dickpics una forma di vantarsi e speravano in un’immagine erotica in cambio e sono stati presi come un complimento alla ragazza, ad es. interesse sessuale. Un “complimento” analogo a fischiare, sibilare o urlare, scrive lo studioso, o schiaffeggiare; Gli uomini che lo fanno spesso pensano che le donne lo trovino interessante.

Le donne la pensavano in modo molto diverso. Hanno trovato le immagini del pene indesiderate (la maggior parte di loro le aveva) inadeguate e disgustose e non capivano perché le stessero inviando. Ma secondo i giovani, le donne dovevano dire questo: se avessero detto che gli piacevano, sarebbero state scambiate per una puttana. Il ricercatore ha affermato che alcuni uomini potrebbero continuare a inviare foto del pene, perché credono che alle donne piaccia segretamente riceverle.

Inizio delle relazioni

Questa ricerca è solo esplorativa. I partecipanti provengono da una generazione cresciuta con Internet ed è in qualche modo abituata a inviare e ricevere messaggi di natura sessuale. Questo è evidente anche dall’australiano Ricerca Dall’anno 2020 sono stati intervistati quindici uomini eterosessuali di età compresa tra i 18 ei 30 anni. Hanno anche inviato foto del pene in relazioni in erba, a volte in consultazione, per creare intimità e aumentare la loro fiducia sessuale. Hanno detto che a volte si sentono vulnerabili al riguardo. condividere immagini erotiche, Inviare messaggi di testoPotrebbe essere anche divertente, questa è l’idea. I ricercatori scrivono esplicitamente che gli uomini non si accorgono sempre se il loro comportamento è indesiderabile.

È ancora sorprendente che l’invio di immagini non richieste dei genitali avvenga quasi esclusivamente da persone che hanno un pene, come un team di ricerca statunitense-canadese nel 2019 libri† Gli psicologi lo confrontano con Graffiti crudeli del cazzo che sono stati dipinti per secoli. Grazie alla moderna tecnologia digitale, gli uomini sono finalmente in grado di “mostrare i loro genitali”, scrivono, invece di un’immagine spesso astratta e primitiva.

Anche questo più ampio studio fino ad oggi sul fenomeno dice poco. L’obiezione principale è che non è rappresentativo: gli psicologi hanno utilizzato il cosiddetto campione accettabile di uomini eterosessuali, gergo per un campione di persone che volevano partecipare.

Degli oltre mille partecipanti, più di novecento hanno compilato i questionari tramite un sito Web in cui i soggetti del test vengono pagati (sebbene una piccola somma) per la partecipazione alla ricerca. Pertanto i risultati non possono essere facilmente generalizzati ad altri o gruppi più grandi di uomini. Il vantaggio è che gli utenti anonimi di Internet probabilmente non si vergognano delle loro risposte.

Leggi anche: Da dove viene la parola “dickbeek” – e perché non la chiamiamo “foto di cazzo”?

Circa la metà dei partecipanti ha affermato di inviare foto indesiderate di galli. Questi uomini erano leggermente più giovani, 31, rispetto agli uomini che non mandarono, 34. I ricercatori hanno già raccolto alcune possibili ragioni, la più cliccata è che gli uomini volevano eccitare qualcuno, speravano di ottenere indietro delle foto sexy, che volevano mostrare il loro interesse sessuale e desideravano che qualcuno volesse fare sesso. I ricercatori hanno scritto che questi uomini potrebbero erroneamente credere che le donne trovino un’immagine fallica sexy perché le motiva a cercare immagini erotiche. O forse inviano le loro immagini sessuali a quante più donne possibile nella speranza che “mordano”, proprio come fanno gli spammer.

panico

Per inciso, c’erano anche uomini che apparentemente avevano cattive intenzioni: che dicevano di aver inviato le loro foto sessuali perché l’hanno acceso o perché volevano scioccare e spaventare le donne. Tuttavia, gli uomini che hanno inviato foto del pene indesiderate hanno ottenuto punteggi più alti nei questionari sul narcisismo e sul sessismo rispetto agli uomini che non lo hanno fatto.

Quindi dobbiamo ancora aspettare la ricerca con gruppi di uomini grandi e più rappresentativi. Ciò che manca in modo sorprendente nella letteratura di Dijkbeck è, inoltre, nella psicologia sociale Idea generalmente accettata Che le persone non sempre sanno esattamente perché stanno facendo quello che stanno facendo.

I ragazzi probabilmente non sanno sempre perché compaiono su Internet, per non parlare di metterlo in parole. I ricercatori britannici l’hanno brevemente toccato l’anno scorso in a Articolo – Merce Revenge porn, deep porn (sollevare la faccia di qualcuno in una foto o un video pornografico), raccogliere gonne e flash elettronici: il comportamento sessuale degli uomini può riguardare non solo la sensazione maschile di avere diritto a tutto, ma anche la perdita di certi inibizioni sociali ed emotive, forse in Kind of stordito. La causa di queste sparizioni non è stata affrontata nella ricerca di Dijkbeck.

anche con La vita realeEsclusione, non sappiamo ancora esattamente cosa motiva i suoi praticanti. Il flusso di ricerca in materia si è gradualmente esaurito negli ultimi decenni, libri Psicologa americana nel 2016 in un libro di testo sulle perversioni sessuali. L’argomento non è più molto popolare, anche se il comportamento si verifica ancora – e da altri uomini, suonoQuindi invia quelle immagini. Comunque, ciò che non viene più preso sul serio è una vecchia teoria psicoanalitica secondo cui gli uomini usciranno da una sorta di paura della castrazione: per controllare che il loro pene sia effettivamente lì. Questo potrebbe non essere il motivo per gli uomini che mandano compagni.

READ  La NASA scopre detriti metallici su Marte

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24