La lebbra rilevata per la prima volta negli scimpanzé selvatici | All’estero

L’origine dell’infezione nelle scimmie non è ancora chiara. Gli scienziati sospettano che gli scimpanzé abbiano contratto la lebbra attraverso il contatto con gli umani. Ma questo ha bisogno di ulteriori indagini. La ricerca mostra che i ceppi sono diversi e insoliti negli esseri umani. Inoltre, non è chiaro se questa forma possa saltare dalle scimmie agli umani.

Sebbene la fonte dell’infezione non sia chiara, gli scienziati sospettano che la malattia si stia diffondendo tra altri animali selvatici. Gli animali possono ammalarsi a causa dell’esposizione umana, ma i batteri possono diffondersi anche da un altro mammifero, come l’armadillo a nove bande e lo scoiattolo rosso.

“I sintomi sono sorprendentemente simili a quelli sperimentati dalle persone con la lebbra”, ha detto il leader dello studio Kimberly Hawkings degli scimpanzé. “Ci sono lesioni sulla pelle e si sviluppa la mano ad artiglio”.

Questa è la prima volta che la malattia viene rilevata negli scimpanzé selvatici, anche se sono noti casi di infezione da scimpanzé in cattività.

La lebbra è facile da curare negli esseri umani con i farmaci, ma l’effetto della malattia sugli scimpanzé è difficile da prevedere, hanno detto i ricercatori.

La lebbra è una malattia contagiosa e contagiosa e, se non trattata, può portare a gravi deturpazioni e cecità.

READ  La Cina invia questa settimana il primo equipaggio alla nuova stazione spaziale di Tiangong | Scienza

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24