La NASA coltiva piante sulla regolite lunare – IT Pro – Geeks

Gli scienziati della NASA sono riusciti a coltivare giovani piante in contenitori di regolite lunare. La vegetazione coltivata non era robusta come le piante coltivate nel suolo terrestre, ma è notevole che crescesse su un materiale povero di nutrienti, secondo la NASA.

Gli scienziati hanno trapiantato le piantine di Arabidopsis thaliana in minuscoli tubi, ciascuno riempito con un solo grammo di regolite lunare. La regolite è un materiale dalla superficie di pianeti e lune. Questo materiale proveniva dalle missioni Apollo 11, 12 e 17. Un giorno furono prelevati campioni per ulteriori studi, utilizzando tecniche più moderne. I ricercatori hanno posizionato i tubi in una stanza pulita e hanno aggiunto cibo ogni giorno. Dopo due giorni piante germogliate† L’obiettivo principale era studiare se questo fosse il caso e come i diversi campioni influissero sulla crescita.

Anna Lisa Ball, professoressa di scienze dell’orticoltura all’Università della Florida, ha confrontato il risultato con le piantine di Arabidopsis nel suolo terrestre e in un materiale povero di nutrienti progettato per imitare la regolite lunare, inclusa la cenere vulcanica. All’inizio la crescita era regolare, ma dopo il sesto giorno divenne evidente che le piante lunari erano meno vigorose di quelle dei gruppi di controllo. Le piante sono cresciute più lentamente e le radici non sono cresciute completamente. Il grado di durabilità è risultato diverso a seconda del campione utilizzato. Le piante coltivate nei campioni dell’Apollo 11 non erano robuste come gli altri due gruppi. Dopo 20 giorni, il team ha preparato le piante per lo studio sull’RNA.

La NASA descrive la ricerca come importante per gli obiettivi a lungo termine della NASA. “Dobbiamo utilizzare le risorse sulla Luna e su Marte per sviluppare fonti di cibo per i futuri astronauti che vivono e lavorano nello spazio profondo”, ha affermato il dipendente della NASA Bill Nelson. Il nome olandese di Arabidopsis thaliana è Zandraket. È una pianta annuale rustica che prospera in terreni sabbiosi ed è anche ampiamente utilizzata nella ricerca genetica grazie al suo breve ciclo di vita e alla piccola superficie richiesta per la crescita.

READ  I Red Lions sfondano il muro spagnolo solo dopo il primo tempo e raggiungono le semifinali | le Olimpiadi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24