La NASA completa il test di rifornimento del razzo Artemis nonostante la perdita – IT Pro – Notizie

La NASA ha completato con successo tutti i passaggi per riempire di carburante un razzo Artemis. È stata rilevata una perdita di tubo durante una delle fasi, ma il test è stato consentito di continuare dopo la risoluzione dei problemi.

Il precedente tentativo di riempire il razzo di carburante è stato annullato a causa di una perdita nella fornitura di carburante. Ciò ha spinto la NASA a lanciare il suo primo razzo all’inizio di settembre crollare emotivamente. Per evitare nuovamente problemi, è stato necessario testare il rifornimento di Artemis, questa volta senza lancio.

La prova è stata condotta tramite a Trasmissione in diretta e Articoli Sul sito della NASA Artemis. Anche questa volta Perdere nell’accoppiatore, ma i tecnici sono riusciti a intervenire ea far proseguire il rifornimento dopo un po’ di tempo. Consentendo ai tubi di riscaldarsi e ricollegarsi, le perdite possono essere ridotte e mantenute entro i valori consentiti.

Il test è durato circa dieci ore ed è iniziato con il riempimento lento o “riempimento lento” del serbatoio principale con ossigeno liquido. L’idrogeno liquido è stato rifornito di carburante, ma durante quella fase si è riscontrato che un accoppiamento tra i tubi LH2 e il razzo perdeva. Una volta ricreata la frizione, la NASA può continuare a pressurizzare i serbatoi di carburante e raffreddare i motori a razzo. Questo “riempimento rapido” e “spurgo del motore” è stato seguito da un riempimento del carburante vaporizzato. Le fasi finali sono consistite nel riempimento dei serbatoi del secondo stadio del razzo, anch’essi riempiti con LOX e LH2. Sono stati inoltre eseguiti stress test per vedere se i sistemi di alimentazione potevano resistere alle condizioni di lancio.

READ  Ubisoft al lavoro su arena pvp con modalità battle royale - Giochi - Novità

Il test del serbatoio deve verificare che il missile possa essere riempito in sicurezza di carburante prima che venga effettuato un nuovo tentativo di lancio. È stato anche testato se il serbatoio dell’idrogeno potesse essere portato in sicurezza alla stessa pressione del serbatoio durante il lancio. La NASA vuole lanciare Artemis entro una settimana. La prima missione del razzo Artemis è il volo senza pilota, che mette in orbita la capsula di Orion attorno alla Luna. Le successive missioni per atterrare sulla luna devono lavorare con gli astronauti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24