La nuova corsa agli armamenti: cos’è un missile ipersonico?

I missili possono raggiungere velocità ipersoniche in due modi. Un razzo può essere lanciato con un grande motore a combustione simile allo space shuttle. Questo lascia l’atmosfera per un po’, dopodiché il razzo si separa. Quindi si tuffa di nuovo, andando verso il suo obiettivo con un sistema scorrevole. Questo gli permette di cambiare direzione durante il volo.

La seconda variante funziona come un missile da crociera. Questo ha scramjetIl motore di bordo, che aspira l’aria ad alta velocità. Questo è mescolato con il carburante, il che significa che le velocità supersoniche possono essere raggiunte con un motore relativamente leggero. Ciò significa che il missile non deve volare fuori dall’atmosfera.

A causa delle elevate velocità, il missile deve essere in grado di resistere a temperature estreme: a causa dell’attrito con l’aria, la testa necessita di una protezione aggiuntiva, lasciando meno spazio per una carica esplosiva. Quindi i missili di oggi sono progettati principalmente per fare danni attraverso la loro velocità, non attraverso l’esplosione.

obiezione più difficile

Il fatto che il missile voli a un livello inferiore rispetto a razzi simili e possa manovrare lo rende più difficile da rilevare. I sistemi di difesa esistenti sono dotati di missili che sono più lenti o volano in un arco più ampio. “Dai al nemico meno tempo per rilevare, identificare, prendere una decisione e lanciare un missile difensivo”, ha detto Boulder.

Ecco perché è scioccante quando un paese come la Corea del Nord dice di averlo: nessun paese ha ancora un sistema di difesa in grado di rilevare e intercettare missili ipersonici. “Lo vedi sempre nelle corse agli armamenti: il vantaggio è sempre sul lato offensivo, e dopo arriva la difesa”, dice Pronk.

READ  La Corea del Nord registra il primo decesso per Corona, decine di migliaia di pazienti

Questo non significa che questi tipi di armi siano ormai determinanti in guerra: la tecnologia è molto costosa e complessa, e la carica esplosiva è spesso piccola. “Non è stato ancora fatto molto, e certamente non abbastanza per renderne fattibile l’uso”, dice Boulder. “Altre armi, come le armi nucleari, sono ancora sufficienti per dissuadere le nazioni dall’usarle”.

La Russia è la più lontana in questa tecnologia: è attualmente l’unico Paese che afferma di avere in funzione missili ipersonici. Gli Stati Uniti, la Cina e l’India hanno testato con successo; Francia e Regno Unito sono in fase di sviluppo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24