La nuova tecnologia ripristina alcune funzioni delle cellule e degli organi dopo la morte dei maiali

Proprio come nell’esperimento del 2019, i ricercatori hanno scoperto che l’attività cellulare è stata ripristinata in alcune aree del cervello. Tuttavia, non hanno trovato alcuna attività elettrica ordinata nel cervello in nessuna fase dell’esperimento che potrebbe indicare la coscienza.

“Siamo stati anche in grado di ripristinare la circolazione sanguigna in tutto il corpo, il che ci ha sorpreso”, ha detto Sestan.

Normalmente, quando il cuore si ferma, ha detto, gli organi iniziano a gonfiarsi, comprimendo i vasi sanguigni e bloccando la circolazione. Ma la circolazione sanguigna è stata ripristinata e gli organi dei suini morti che hanno ricevuto il trattamento con OrganEx sembravano funzionare a livello cellulare e tissutale.

“Al microscopio, era difficile distinguere tra un organo intatto e uno trattato con OrganEx post mortem”, ha affermato Zvonimir Vrselja, uno degli autori dello studio.

“Si scopre che le cose non erano così morte come ci aspettavamo”, ha detto Versliga. “Questo dimostra che possiamo avviare la riparazione cellulare a livello molecolare”.

Il team è stato anche sorpreso di scoprire che i maiali del gruppo OrganEx hanno mostrato movimenti involontari e spontanei della testa, del collo e del busto quando agli animali anestetizzati è stato iniettato un agente di contrasto per facilitare l’esame degli animali.

Ciò indica che alcune funzioni motorie sono state preservate, ma i ricercatori non hanno immediatamente una spiegazione per questo. Non pensano che i movimenti siano stati motivati ​​dal cervello, poiché lì non è stata rilevata alcuna attività elettrica. Forse la motivazione è venuta dalla spina dorsale.

READ  Dov'era l'inverno comunque? Era come l'autunno

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24