La polizia finlandese sta indagando sull’indennità per la colazione del primo ministro Marin

Il primo ministro finlandese è stato criticato per il costo della colazione. Si dice che Sana Marin, capo del governo di centrosinistra nel paese nordeuropeo, riceva circa 300 euro al mese per la colazione e il pasto della sua famiglia. La polizia finlandese ha aperto un’indagine sul caso venerdì, poiché il risarcimento sarebbe illegale.

Poi è iniziata la rivolta della colazione della rivista Giornali serali ho mostrato Marin, 35 anni, riceve 300 euro al mese sul suo conto in banca per i pasti che consuma la mattina con la sua famiglia. Quindi esperti sono apparsi in vari media e hanno affermato che potrebbe essere illegale addebitare ai contribuenti finlandesi la colazione per Marin e la sua famiglia. Il Primo Ministro vive nella residenza ufficiale.

Lo stesso Marin non è a conoscenza di alcun danno. “Non ho chiesto questo privilegio come primo ministro, né ho partecipato alla decisione in merito”. lei scrive Su Twitter. Il clamore arriva in un momento sfavorevole per il premier: il 13 giugno in Finlandia si terranno le elezioni parlamentari. Secondo un agente di polizia presentato nel caso, l’indagine “non è in alcun modo collegata al primo ministro e alle sue attività ufficiali”, ma piuttosto si concentra principalmente sui funzionari che avrebbero acconsentito al risarcimento.

Leggi anche: La Finnish Red Alliance è interamente guidata da donne

READ  Media australiani multati per aver riportato abusi sul cardinale Pell

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24