La startup olandese costruisce l’auto del futuro: la cima del mondo

Stand dei Paesi Bassi: Generation Next è il programma di ricerca economica di WNL, prodotto da tre giovani produttori televisivi con uno smodato interesse per l’economia e il denaro. Elaine Demir, Jill Pelixot e Raquel Schilder sono alla ricerca di sviluppi sorprendenti a tutti i livelli dell’economia del nostro paese. Questo estate Guarda WNL Torna alle storie della prima stagione.

La guida elettrica è il futuro. quello olandese. Dopo che gli studenti dell’Università di Tecnologia di Eindhoven hanno sviluppato la loro prima auto a energia solare sette anni fa, non sono rimasti seduti. All’inizio, hanno realizzato la prima auto commerciale a energia solare con una batteria, afferma Tessie Hartjes della start-up olandese a Paesi Bassi: la prossima generazione.

La batteria dell’auto dovrebbe assicurarti di poter percorrere settecentoventicinque chilometri senza preoccupazioni. Grazie alle celle solari in auto, puoi guidare per mesi senza ricaricare.

Italia

L’obiettivo era mantenere il consumo energetico dell’auto il più basso possibile. Tutte quelle cose e riserve e allo stesso tempo un’auto che anche esteticamente passa la prova del nove. Ciò richiede conoscenza. La startup l’ha trovata in Italia. Hartjes: “I primi soldi che abbiamo raccolto sono andati direttamente a un’agenzia di design italiana. Ha iniziato a giocare con le condizioni: più spazio possibile per le celle solari e cinque persone che potevano ospitare comodamente”.

A causa di tutte queste circostanze, anche il prezzo è impressionante. Chi vorrà acquistare l’avveniristica vettura italo-olandese pagherà 150.000 euro.

industria manifatturiera

Anne-Marie Rakhorst, un’imprenditrice della sostenibilità con una natura sciovinista, sarebbe disposta a pagare quei soldi per un’auto di famiglia a energia solare. “Se tu, come imprenditore olandese, non sostieni una società del genere, allora non meriti davvero il taglio”.

READ  La coalizione di Urban mira al diritto dell'UE قانون

Ma quale set dovrebbe fare appello a una macchina del genere? I millennial possiedono meno auto. Non è un problema insormontabile, afferma Rakhorst: “Penso che stiamo passando dalla proprietà all’uso condiviso”.

Si tratta anche di riportare la produzione nei Paesi Bassi: la produzione olandese è assolutamente necessaria, afferma Rakhorst. “Guarda i vestiti e l’elettronica che usiamo. La distanza tra noi e gli articoli che usiamo è diventata così grande. ” E con la produzione di auto a energia solare, i Paesi Bassi stanno giocando “in cima al mondo”, secondo Rackhurst.

La millenaria Raquel Schilder è alla ricerca di trasporto e comodità. Vuole prima comprarle un’auto, ma ha dei dubbi. È ancora utile nel 2021? Acquistare o condividere? Per un ambiente migliore si pensa all’elettricità, ma non è alla portata degli anni venti. E lo status symbol dell’auto? The Netherlands Attitude: The Next Generation, su un’industria automobilistica che si muove sempre più velocemente.

Puoi guardare questo episodio su avviare ONLUS. Puoi guardare i vecchi episodi quaggiù Guardando indietro.

Di: Editors

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24