L’agricoltura moderna è disastrosa per la biodiversità. Ma non a Ooijpolder, dove le farfalle svolazzano avanti e indietro

Mentre i governi si riuniscono a Montreal in queste settimane per proteggere meglio la biodiversità, il professore di ecologia vegetale Hans de Kroon e il dottorando Robin Lixmond mostrano ciò che è già stato realizzato negli ultimi 15 anni nella zona rurale di Ooijpolder, vicino a Nijmegen. Come le farfalle svolazzano di nuovo avanti e indietro. Come hanno cominciato a fiorire le orchidee?

Leggi anche: Il tasso di estinzione di animali e piante è stato il più alto in dieci milioni di anni

“Ma questo è il giorno peggiore per mostrarlo”, dice de Crone. Lunedì mattina, tardo autunno, era grigio, grigio e piovigginava. Proprio mentre Lexmond scherza dicendo che la biodiversità è “fuori portata ora”, uno scricciolo atterra in un cespuglio vicino e salta da un ramo all’altro.

La moderna agricoltura su larga scala è una delle principali cause del declino della biodiversità. Ai tropici, le foreste pluviali vengono disboscate e convertite in terreni agricoli, in particolare pascoli per il bestiame o campi per la coltivazione di mangimi per animali. Dopo la seconda guerra mondiale, la biodiversità in Europa ha risentito principalmente dell’intensificazione dell’agricoltura: l’avvento di monocolture su larga scala con un elevato apporto di fertilizzanti (sintetici) e pesticidi. Secondo gli inventari realizzati dall’Agenzia olandese per la valutazione ambientale, la tendenza è in calo nei Paesi Bassi Andamento della biodiversità nei paesaggi Nel frattempo, ha raggiunto un vicolo cieco. Sul La campagna definisce la regressione Continua comunque.

Ma non a Ooijpolder. Diversi agricoltori hanno firmato qui contratti circa quindici anni fa per liberare parti della loro terra per i cosiddetti elementi paesaggistici. Li superiamo camminando tra prati e campi. Filari di salici capitozzati, siepi di biancospino e nastri riccamente tagliati lungo campi, stagni e sponde sbiadite. In cambio, gli agricoltori ricevono un compenso a lungo termine – per le spese e il mancato guadagno. “Soprattutto perché il compenso garantito di 30 anni è così importante”, afferma de Kroon. In lontananza, un airone siede in uno stagno.

READ  Perché ondeggiare in estate?

blu comune

Mentre superiamo una fila di salici Pollard, grandi seni cinguettano dietro di noi, Lexmond elenca con entusiasmo i tipi di farfalle che ha già visto nella zona l’estate scorsa. “Icarus blues, girini, occhi marrone sabbia, piccoli bianchi striati e anche specie più speciali come la farfalla trifoglio blu-marrone-arancio”.

la corona Coordina un progetto iniziato lo scorso anno che esamina come ripristinare la biodiversità nelle zone rurali. Più di 4 milioni di euro sono stati messi a disposizione per questo scopo attraverso la National Science Agenda del NWO. Dice che il progetto richiederà cinque anni. Oltre a Ooijpolder, la ricerca viene svolta anche nell’area di coltivazione dei bulbi dell’Olanda occidentale e nell’area dei prati di torba di Alblasserwaard. “Ciao,” dice Lexmond. Si riferisce a un campo di residui di mais. Coniglio lancia frecce via.

Il progetto coordinato da De Kroon è legato al Delta Biodiversity Restoration Plan, creato nel 2018, una partnership di organizzazioni naturalistiche, agricoltori, governi, aziende e fondazioni della conoscenza. Lo scorso settembre hanno consegnato al ministro van der Waal (VVD, Natura e azoto) Un progetto per i prossimi trent’anni Progettare il 10 percento della campagna con elementi paesaggistici. Fino al 2030 sono richiesti 7,5 miliardi di euro di commissioni a lungo termine.

Per questo piano, i ricercatori di Wageningen hanno determinato l’utilità e l’impatto degli elementi del paesaggio. Erin Bouma ha detto al telefono che si stavano indagando su vari lavori. Prendi CO2Migliora il controllo degli insetti nocivi nelle colture, l’impermeabilizzazione, la purificazione dell’aria. “Queste prime due funzioni si distinguono molto chiaramente”, afferma Bouma. Anche questo in realtà ha senso. Willow Pollard immagazzina più anidride carbonica2 Più stretto del filo spinato”. Tutti gli elementi del paesaggio, aggiunge, forniscono tutti i tipi di habitat, protezione e nutrimento aggiuntivi. “Da quelle siepi di biancospino o strisce ricche di erbacce, si spostano anche nelle colture e lì sopprimono i parassiti”.

READ  Improvvisamente molti bambini hanno il corona

Allodola

Per Oijpolder Un’analisi preliminare è stata effettuata nel 2014 dei cambiamenti nella biodiversità, dalla Bargerveen Foundation. Lo scienziato ambientale Marijn Nijssen è coautore del rapporto. Dice che hanno fatto un confronto tra le aree in cui gli elementi del paesaggio sono stati deliberatamente creati e le aree vicine che non contengono quegli elementi. “È chiaro che le specie di uccelli come l’uccello e l’allodola se la sono cavata meglio nelle aree con questi elementi”. Questo vale anche per molti insetti, specie come il tritone crestato, dice Njssen. Una miscela di diversi elementi paesaggistici sembra funzionare meglio. Nijssen definisce l’iniziativa di Ooijpolder un “grande successo”. Dice che il modo in cui gli oggetti vengono conservati è importante. “Gli agricoltori tendono a voler mantenere il loro paesaggio molto ordinato. Quindi diciamo: può essere più disordinato”.

Leggi anche: Biologi ed ecologi affermano che è necessario affrettarsi per prevenire un’altra estinzione di massa

De Kroon riconosce quella foto. Suo padre era un contadino. “Mi ha sempre detto: un agricoltore sporco è un cattivo agricoltore”. Costruire e gestire gli elementi del paesaggio richiede un approccio diverso Mentalità. “Ma molti coltivatori hanno il cuore della natura.”

Attraversiamo un campo di colza. C’è un recinto di biancospino sul bordo. Le bacche rosse sono ancora qua e là. Lexmond afferma di voler anche indagare su come gli elementi del paesaggio vengono utilizzati da specie diverse. “Serve solo come via di transito o anche come habitat?”

Arriviamo alla piscina con il collare di canna su un lato. Lo stagno è asciutto. Mentre l’autunno è quasi finito. La corona è scioccata. “Ho visto un tritone crestato qui qualche anno fa.” Dice che la siccità è un segno del cambiamento climatico. Il Reno e il suo prolungamento, il Waal, stanno cambiando da fiume alimentato in parte dallo scioglimento delle nevi, a fiume che riceve solo acqua piovana. Le estati diventano più secche e quindi il fiume drena l’acqua dall’ambiente circostante. “Sarebbe un’enorme sfida aggiuntiva”.

READ  Le rocce lunari trasportate sulla Terra interrompono la linea temporale del sistema solare

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24