Le azioni europee sono scese intorno a mezzogiorno

(ABM FN-Dow Jones) I mercati azionari europei sono crollati mercoledì nell’ultimo giorno di negoziazione per la prima metà del 2021 in attesa di nuovi sviluppi sulla diffusione variabile del delta del coronavirus, numeri macro che potrebbero dire di più sulla posizione politica delle banche centrali e sulla stagione dei numeri .

L’indice STOXX Europe 600 ad ampia base ha registrato una perdita dell’1,1% a 449,90 punti intorno a mezzogiorno di mercoledì. L’indice DAX tedesco è sceso dell’1% a 15.533,90 punti. Anche l’indice francese CAC 40 ha registrato una perdita dell’1% con una posizione di 6499,85 punti. Mercoledì l’indice FTSE britannico è sceso dello 0,8% a 7.031,24 punti.

In Cina, manifatturiero e servizi hanno continuato a crescere a giugno, secondo i dati del governo centrale, ma meno fortemente rispetto a maggio. “Niente di entusiasmante, ma una battuta d’arresto per la seconda economia più grande del mondo”, ha dichiarato Simon Wersma, chief investment officer di ING, in risposta alle cifre cinesi.

Nel Regno Unito, l’economia si è contratta dell’1,6 per cento su base trimestrale nei primi tre mesi di quest’anno, una contrazione leggermente più forte dell’1,5 per cento precedentemente riportato.

La Francia ha visto un aumento iniziale dell’inflazione all’1,5% su base annua a giugno, dopo un aumento dei prezzi dell’1,4% a maggio. Il tasso di inflazione nell’area dell’euro è stato dell’1,9 per cento a giugno. A maggio era del 2,0 per cento e ad aprile dell’1,6 per cento.

In Germania, la disoccupazione è ulteriormente diminuita a giugno, al 5,7 percento su base non rettificata. A maggio era ancora del 5,9 per cento. C’erano 38.000 disoccupati in meno, aggiustati per gli effetti stagionali.

READ  La delusione di Mahmudov per non sentire Dordrecht: 'Vorrei fare chiarezza'

Negli Stati Uniti questo pomeriggio, oltre al rapporto sull’occupazione del settore privato di giugno, sono all’ordine del giorno il Chicago PMI, le vendite di case esistenti di maggio e gli inventari settimanali del petrolio. Per quanto riguarda la crescita dell’occupazione, il mercato prevede 550.000 posti di lavoro rispetto a una crescita di 978K posti di lavoro a maggio.

Mercoledì il petrolio è salito. I futures di agosto West Texas Intermediate sono stati quotati 1,1% in verde a $ 73,77, mentre i futures sul greggio Brent di settembre sono stati pagati $ 74,90, in crescita dello 0,9%.

L’EUR/USD è stato scambiato a 1,1893. All’inizio della giornata di negoziazione, la coppia di valute si è mossa a 1,1903 e quando le borse statunitensi hanno chiuso martedì, c’era una posizione di 1,1902 sui piatti.

notizie aziendali

EssilorLuxottica sta ancora pagando il prezzo pieno per GrandVision, concordato prima della crisi del Corona. L’azienda di ottica italo-francese lo ha annunciato martedì dopo il mercato. Il prezzo delle azioni di EssilorLuxottica X è aumentato dell’1%. La quota di GrandVision ha guadagnato almeno il 14,0 percento e il principale azionista HAL è diventato il più costoso con il 4,4 percento.

Zumtobel ha visto un aumento significativo del suo utile netto nell’ultimo anno fiscale, nonostante l’impatto della crisi di Corona. Zumtobel afferma di essere ben posizionata per una crescita redditizia e prevede una crescita dei ricavi del 4-7% e un margine EBIT del 4-5% per l’anno fiscale in corso. Il prezzo delle azioni è sceso dell’1,6%.

Vestas ha vinto di nuovo le domande negli Stati Uniti. Ieri è stato annunciato anche un ordine statunitense. Anche i dettagli finanziari non sono stati resi noti. Il prezzo delle azioni Vestas è sceso del 2,3%.

READ  Verso la fumata bianca del G20

A Parigi solo poche quotazioni di azioni hanno registrato un rialzo e poi meno di un punto percentuale. Più della metà dei prezzi è sceso dell’1% o più, guidato dal prezzo delle azioni Renault, che è sceso del 2,8%. Secondo Reuters, Renault e Royal Dutch Shell vogliono acquisire una partecipazione nella compagnia di spedizioni veloci Ionity.

Il quadro a Francoforte era lo stesso: i prezzi di alcune azioni e altri titoli sono aumentati di oltre l’1 per cento, tranne cinque che hanno fissato il danno al di sotto di quel livello. La quota di Volkswagen è stata il calo più forte qui con una perdita di prezzo del 3%.

Mercoledì i titoli petroliferi e delle materie prime hanno sofferto. Ad esempio, il prezzo delle azioni ArcelorMittal è diminuito del 2,5% e il prezzo delle azioni Anglo American e BHP è diminuito dell’1,3%. Le azioni di BP e Shell hanno perso l’1,3% e l’1% a Londra.

Futures Wall Street

Le azioni statunitensi dovrebbero aprire in ribasso mercoledì. I futures S&P 500 sono in rosso, in calo dello 0,3%.

Martedì il Dow Jones Industrial Average ha chiuso a 3,4292,29, un prezzo di chiusura parzialmente superiore a quello di lunedì. Martedì anche l’ampio S&P500 ha chiuso leggermente in rialzo a 4.291,80 punti. Il Nasdaq Technology Exchange è salito dello 0,2 percento a 14.528,33 punti.

Notizie finanziarie ABM; [email protected]; Testo modificato: +31 (0) 20 26 28999.

Da Beursplein 5, Editors Notizie finanziarie ABM Tieni d’occhio gli sviluppi delle borse, e in particolare della Borsa di Amsterdam. Le informazioni in questa colonna non sono intese come consulenza professionale in materia di investimenti o come raccomandazione per effettuare determinati investimenti.

READ  La Francia vuole manipolare le regole del bilancio dell'Unione europea

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24