Le foreste a volte causano il riscaldamento

Le foreste dei tropici hanno un effetto rinfrescante sul clima quattro volte maggiore di quello delle foreste delle regioni temperate o subartiche. In inverno, alcune foreste nelle regioni settentrionali hanno un netto effetto di riscaldamento sul clima locale. Questa è la conclusione degli scienziati dell’ETH di Zurigo. Hanno incluso gli effetti climatici delle foreste precedentemente ignorati nei loro calcoli dei benefici climatici degli alberi. I loro risultati sono apparsi lunedì in La natura del cambiamento climatico.

Le foreste influenzano il clima in due modi. Primo, perché gli alberi producono gas serra che aumentano la temperatura.2 Raccogli il legno, le foglie e le radici. Questo è l’effetto del clima chimico delle foreste. Ai tropici, dove fa più caldo, gli alberi crescono più velocemente e quindi rilasciano anidride carbonica più rapidamente2 risolto in questo modo.

meno luce

Inoltre, l’imboschimento influisce sul clima attraverso processi fisici. Ad esempio, modificando l’albedo, che è una misura di quanta luce solare si riflette sulla superficie terrestre. Le superfici fotovoltaiche riflettono molta luce solare, con conseguente riscaldamento relativamente minore e quindi un effetto di raffreddamento. Le superfici scure riflettono meno luce (assorbono più energia) e quindi causano un relativo riscaldamento.

Una foresta innevata ha meno albedo di una pianura innevata perché gli alberi sono più scuri della neve. Le foreste innevate riflettono meno luce solare, riducendo il raffreddamento della CO22– Contrario di raccogliere alberi.

La lisciviazione e l’evaporazione dell’acqua da parte degli alberi è un altro fenomeno fisico che può abbassare la temperatura locale. Questo processo consuma energia dal sole, che non può più essere utilizzata per riscaldare l’ambiente, e quindi ha un ulteriore effetto di raffreddamento.

READ  Il numero di riproduzioni è il più alto dall'inizio di luglio

Sudorazione e candore

Il contributo relativo della traspirazione e dell’albedo varia a seconda della regione e della stagione. A volte forniscono un raffreddamento aggiuntivo oltre al raffreddamento tramite anidride carbonica2Riprendendo, a volte per riscaldarsi ancora di più. Ad esempio, l’effetto dell’albedo è maggiore nei climi temperati e subartici, dove c’è abbondante neve in inverno. L’effetto della traspirazione e dell’evaporazione è in realtà maggiore ai tropici, perché lì le temperature sono più alte.

Queste differenze locali sono note da tempo, ma i ricercatori di Zurigo le hanno quantificate. Di conseguenza, i responsabili politici possono includere meglio gli effetti dell’impianto di foreste nei loro piani. I ricercatori convertono i cambiamenti di temperatura osservati dovuti a processi fisici in anidride carbonica2Emissioni che provocherebbero la stessa variazione di temperatura (CO .).2sinonimo). Ciò ha permesso loro di aggiungere questi effetti all’assorbimento chimico del carbonio dell’albero. Si è scoperto che le foreste dei tropici hanno, in media, un effetto positivo sul clima che è quattro volte maggiore di quello delle foreste situate al nord.

Leggi anche: Questo articolo discute il ruolo degli alberi come mezzo per affrontare il cambiamento climatico

L’autore principale dello studio, Michael Wendish, è rimasto ancora più stupito dalla differenza tra le diverse stagioni, scrivendo in una e-mail: “In estate, tutti gli alberi, anche a latitudini più elevate, raffreddano l’ambiente circostante. Quindi gli effetti fisici migliorano il raffreddamento chimico del carbonio biossido”.2assorbimento, ma in inverno per le foreste dell’Europa centrale e persino di parti dell’Europa meridionale l’effetto del riscaldamento locale.2L’assorbimento viene così annullato per diminuzione dell’albedo.

erbe aromatiche

Wouter Peters, professore del ciclo del carbonio all’Università di Wageningen, che non è stato coinvolto nella ricerca, risponde: “Penso che sia uno studio nuovo e stimolante. L’approccio in cui i ricercatori convertono l’effetto della deforestazione o del rimboschimento sulla temperatura in anidride carbonica.2Le equazioni sono nuove e preziose”. Tuttavia, ha osservato, i ricercatori considerano la foresta un “sistema molto semplice e isolato”. Questo è un punto di partenza, ma i ricercatori devono perfezionare l’approccio in futuro.

READ  Ogni piccola cosa aiuta davvero con la crisi climatica

Tuttavia, le conclusioni sono preziose, secondo Peters: “Ho tratto da questo studio che attualmente solo le foreste tropicali sono certe che la loro conservazione ed espansione abbiano un effetto positivo sul clima. Nelle regioni più settentrionali questa è ancora la domanda. Pertanto , sarà logico dare priorità alla protezione delle foreste tropicali nella politica”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24