Lettera puntata a un professore che raccomanda la vaccinazione obbligatoria in Italia

Rifiuta le interviste perché vuole stare sotto i radar per un po’, ma Antonella Viola, 52 anni, docente all’Università del Nord Italia, ha confermato su Facebook che sul suo autobus era caduta una lettera minatoria con un proiettile. Viola è una nota immunologa in Italia e dirige un’azienda per la ricerca pediatrica. Raccomanda non solo la vaccinazione obbligatoria per gli adulti, ma anche per i bambini. Da quando l’Italia ha iniziato a prendere a pugni i bambini all’età di cinque anni, il professor Viola ha ripetutamente invitato i genitori a fare lo stesso in televisione.

L’autore della lettera minatoria le chiede di ingoiare le sue parole, e Viola scrive su Facebook che i bambini non dovrebbero essere vaccinati. “Se non lo faccio, spareranno a me o alla mia famiglia”. Il professore è protetto da due carabinieri (membri della polizia militare).

Intanto sui social si riversano messaggi di solidarietà. Luca Zaya, direttore della regione Veneto dove si trova Padova, afferma che “quasi tutti sono dalla sua parte, tranne una minoranza che sta combattendo contro il virus corona e cerca il conflitto sociale”.

Il tasso di vaccinazione è più alto in Italia, dove il 78% è stato vaccinato e il 36% ha già ricevuto una vaccinazione di richiamo. Milioni di italiani – il 7 per cento della popolazione con più di 50 anni – non sono ancora stati vaccinati. Con un nuovo mandato più severo, il governo italiano vuole cambiarlo. D’ora in poi, i residenti in Italia, sia italiani che stranieri, devono essere vaccinati a partire dai 50 anni.

Ad esempio, l’Italia sta facendo molti più progressi intensificando le già severe misure anti-corona. Nella primavera del 2020, l’Italia non è stata solo il primo paese al di fuori della Cina ad essere gravemente colpito durante la prima ondata, ma anche ad avere più epidemie della variante Omigron. In Italia, dall’inizio dell’epidemia sono state uccise 138mila persone. Le immagini televisive di camion militari con bare provenienti da Bergamo facevano parte dello choc nazionale.

READ  Un bambino di 1 anno senza genitori è arrivato su una barca emigrata in Italia

Per saperne di più: Un insegnante di lingua tedesca in Italia si prenderebbe una corona piuttosto che essere accoltellato

Tuttavia, mercoledì sera nessuna azione drastica è avvenuta senza combattere. Leah, alleata di estrema destra, si è opposta all’obbligo di vaccinare dall’età di cinquant’anni, sostenendo che la stragrande maggioranza dei contagiati era molto anziana. Dopo un acceso dibattito, l’ordine è stato annacquato, ma il presidente del Consiglio Mario Draghi è stato soddisfatto della decisione.

Ha esteso la necessità del vaccino al personale universitario, indipendentemente dall’età. Da marzo 2021 gli operatori sanitari dovranno già essere vaccinati. Tale dovere è stato successivamente esteso al personale docente e amministrativo nelle scuole e alle forze dell’ordine.

Certificazione Corona

Alcuni paesi europei si stanno dirigendo verso l’Italia, che la scorsa estate ha introdotto il certificato Corona obbligatorio per coloro che vogliono sedersi in un ristorante o in un bar. A ottobre, tale obbligo è stato introdotto anche sul posto di lavoro in modo che i dipendenti possano dimostrare a se stessi di essere stati vaccinati, guariti o recentemente risultati negativi. Presto, quei risultati negativi del test non saranno sufficienti per le persone di età superiore ai 50 anni per andare al lavoro.

Chiunque sia coinvolto nel trasporto pubblico da lunedì in poi non avrà abbastanza negatività al test corona. Anche lì è richiesta la prova della vaccinazione o del trattamento. L’accesso a molti uffici governativi si sta restringendo, ma è sufficiente un risultato negativo del test.

La maggior parte degli italiani capisce che sono necessarie regole rigide, ma molti lottano con la complessità delle operazioni, che cambiano ogni volta. E i negozianti si lamentano di essere diventati i controllori dello stato.

READ  L'Italia è arrivata prima ai quarti di finale di Coppa Davis

Per chi non è stato vaccinato, il governo vuole convincere con tante regole che farsi un’iniezione renderà la vita più pratica. Come il presidente francese Emmanuel Macron, si comporta bene e vuole rendere la vita (sociale e pubblica) il più difficile possibile ai cittadini non vaccinati, costringendoli così indirettamente a vaccinarsi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24