L’ex consigliere per la sicurezza di Trump fa causa alla commissione del Congresso all’estero

Michael Flynn, ex consigliere per la sicurezza dell’ex presidente Donald Trump, ha intentato una causa contro la commissione del Congresso che indaga sull’assalto del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti. Spera che questo impedirà alla commissione di accedere ai dati del suo telefono.




Flynn sostiene che la citazione in giudizio contro di lui in precedenza era troppo ampia e riguardava dichiarazioni costituzionalmente protette che aveva fatto come privato.

Lui e altri soci di Trump lo hanno convocato a novembre per avere informazioni su un “centro di comando” dal quale stavano cercando di contestare i risultati delle elezioni. Ad esempio, Flynn ha partecipato a una riunione nello Studio Ovale il 18 dicembre 2020, in cui si è discusso, tra le altre cose, della confisca delle macchine per il voto. Trump continua a insistere sul fatto che dietro i guadagni di Joe Biden ci sia una diffusa frode elettorale. Nessuna prova di ciò è stata trovata.

Flynn sostiene nella sua causa, intentata in Florida, che “non è un crimine” dubitare dei risultati di un’elezione, “che siano veri o meno”.

Anche altri sostenitori di Trump convocati dal comitato sono andati in tribunale per evitare di essere ascoltati. Alex Jones, teorico della cospirazione e fondatore del sito web di destra Infowars, ha fatto un caso simile lunedì. Anche Scott Perry, un membro del Congresso repubblicano della Pennsylvania, ha rifiutato di testimoniare davanti al comitato. La commissione d’inchiesta del Congresso, che comprende sia democratici che repubblicani, è “illegale”, secondo il conservatore intransigente Perry.

Flynn in precedenza si era dichiarato colpevole di aver mentito all’FBI sulle comunicazioni con l’ex ambasciatore russo negli Stati Uniti. All’epoca era stato incriminato in un’indagine dal consigliere speciale degli Stati Uniti Robert Mueller sull’influenza russa sulle elezioni di Trump del 2016. È stato imprigionato, ma Trump ha graziato Flynn poco prima che si dimettesse.

READ  Cinque morti in una casa vicino a Berlino, l'OM ipotizza un dramma familiare all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24