L’ex proprietario di un bar ha nelle sue mani il destino di Johnson mentre indagano le indagini sul blocco

Sue Gray salverà Boris Johnson o gli darà la spinta finale? L’alto funzionario britannico che indaga sui partiti di Downing Street ha la reputazione di responsabile della crisi e “capo dell’etica” nel governo.

Patrick van Issendoorn

L’età esatta di Sue Grey non è chiara. 63 o 64, riferisce Wikipedia. Questo è notevole, poiché questo alto funzionario è stato descritto come la donna che gestisce silenziosamente il Regno Unito. Questa sconosciuta finisce perché Gray ha nelle sue mani il destino di Boris Johnson. Questa settimana, dovrebbe rivelare le sue scoperte su Partigate. Se questo relatore ritiene che il Primo Ministro abbia mentito alla Camera dei Comuni su ciò che sa sui drink chiusi a Downing Street, la sua caduta è quasi inevitabile.

Il grigio non era la prima scelta. L’indagine doveva essere inizialmente condotta da Simon Case, segretario generale del Dipartimento degli affari pubblici. Questa era un’opzione sicura, perché Case, che in precedenza ha lavorato per il principe William, a volte è sospettato di fare ciò che dice il primo ministro. Ma quando si è scoperto che lo stesso Case aveva organizzato un ricevimento di Natale (con un test) nel suo ufficio durante il lockdown, il lavoro è caduto nelle mani del secondo uomo del Gabinetto, l’Ufficio del Primo Ministro. Questo è più pericoloso, perché Gray non dovrebbe essere preso in giro.

fare il lavoro sporco

Molti ministri lo hanno notato in passato. Andrew Mitchell, ad esempio, è un alleato di Johnson che ha dovuto dimettersi anni fa dopo che avrebbe descritto la guardia di sicurezza intransigente di Downing Street come una “gente comune” (“Bleighite”). L’atteggiamento di Damian Green era inaccettabile dopo che la pornografia è stata trovata sul suo computer di lavoro. Anche Hazel Blears e Liam Fox hanno perso le loro posizioni ministeriali dopo l’intervento di Gray, il cui compito all’epoca era controllare se i funzionari avessero aderito alle regole etiche.

E non solo questo. Ha lavorato presso l’Ufficio del Gabinetto come responsabile delle crisi per tutti i dipartimenti, qualcuno a cui era permesso fare il lavoro sporco. Sembra essere stato particolarmente efficace nel cancellare le tracce, sia su carta che in digitale. Quindi ho preferito comunicare per telefono. Le richieste di divieto di Wob sono state citate come uno dei suoi punti di forza. Inoltre, ho usato una bandiera rossa per sfogliare i manoscritti delle memorie politiche. Il suo giudizio è stato decisivo nelle nomine politiche del Primo Ministro.

Il suo esercizio di potere interiore ispirava timore reverenziale. L’ex segretario all’Istruzione David Luz ha registrato nelle sue memorie una conversazione con il collega conservatore Oliver Litwin che ha affermato che “il grande Regno Unito è gestito da una signora di nome Sue Gray, capo del dipartimento di etica o qualsiasi altra cosa nell’ufficio del Primo Ministro.. “Ha aggiunto che “nulla accade nel governo centrale senza il suo consenso”. L’ex primo ministro Gordon Brown ha elogiato i “saggi consigli” di Gray in situazioni di crisi. Per questo motivo, ora si preoccupa principalmente di preservare l’Unione britannica.

atteggiamento terribile

Tre anni fa, Gray è stato mandato in Irlanda del Nord per lavorare come segretario generale al Tesoro. Gli scandali di corruzione avevano contribuito allo scoppio di una crisi politica lì. Due anni dopo, ha tentato di diventare il capo del servizio civile dell’Irlanda del Nord, ma ha perso un presidente sognato. Guardando questo episodio, in un’intervista alla BBC, ho affermato che è stato respinto perché “la gente pensava che potessi essere troppo provocatorio e fastidioso”. Io sono entrambi.’

Fino a che punto interromperai ora l’ordine, o il caos, a Westminster è una domanda a cui nessuno ha ancora una risposta. Salverai Johnson o gli darai la spinta finale? O il Primo Ministro ha fatto un gioco satirico chiedendo a un dipendente del suo governo di farlo? Questo è ciò che sospettava Alistair Campbell, che aveva molto a che fare con lei come capo delle comunicazioni di Tony Blair. “È una situazione terribile avere un funzionario del governo, ed è tipico di Johnson che lo abbia messo lì”.

il cantante

Secondo Campbell, i conservatori hanno dato la falsa impressione che Gray fosse “indipendente”. “Lei è neutrale. Ed è qualcosa di diverso. Ciò che è prima di tutto: l’esperienza. Gray è nel servizio civile dalla fine degli anni ’70. Ma alla fine degli anni ’80, la sua carriera ha preso una svolta temporanea e improvvisa. Insieme a suo marito, una cantante country, gestiva un pub a Newry, in Irlanda.” A nord, nel mezzo di una terra di confine repubblicana conosciuta come Bandit Country durante la Guerra Civile, mi sono goduto quegli anni dietro il rubinetto.

Questa volta non solo le ha dato l’esperienza della sua vita al di fuori del piccolo mondo di Westminster, ma le ha anche dato la sua conoscenza pratica di ritrovi, feste e alcolismo eccessivo. Utile per chiunque abbia bisogno di indagare su Partygate.

Tre volte Sue Grey

Gray indaga su almeno una dozzina di riunioni e feste, sette delle quali si trovano al numero 10 di Downing Street e altre cinque in vari dipartimenti.

Quando si tratta del servizio civile britannico, la popolare serie arriverà presto si ministro discussione. Sue Gray non è l’illustre Sir Humphrey come il suo assistente Bernard Woolley.

Suo marito, Bill Conlon, ha avuto un successo con Sarah Gauri nei primi anni ’90 con la canzone Non ho molto in cui cadere.

READ  Ripreso l'addestramento della polizia militare

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24