L'industria musicale italiana è cresciuta del 14,2% nella prima metà del 2023: il report

Firenze, Italia. Fonte immagine: Tom Podmore

Grazie alla continua espansione dei vinili e dei servizi di streaming, l’industria musicale italiana ha registrato una crescita su base annua del 14,2% durante la prima metà del 2023, secondo i dati appena rilasciati.

IL Federazione dell'Industria Musicale Italiana (FIMI) ha contattato oggi Digital Music News per le statistiche sulla musica registrata per la prima metà del 2023 relative all'industria musicale italiana, inclusa una dimensione totale del mercato di circa 176,09 milioni di euro (attualmente 191,47 milioni di dollari).

All'interno dell'importo e con un aumento del 14,2% su base annua, FIMI ha riferito che i ricavi digitali (da streaming e download) sono ammontati a circa 141,68 milioni di euro / 154,10 milioni di dollari (in aumento di circa il 16% su base annua), rappresentando circa l'84% dei ricavi totali. Reddito per sei mesi (esclusa la sincronizzazione).

In linea con le tendenze consolidate, lo streaming, in particolare gli abbonamenti a pagamento, ha migliorato il settore digitale, con un rappresentante del settore che ha evidenziato in particolare 90,85 milioni di euro/98,81 milioni di dollari americani di ricavi dallo streaming da abbonamenti (+18,2% su base annua) e 28,56 milioni di euro di euro. /31,06 milioni di dollari nel 2018. Entrate derivanti dallo streaming supportato da pubblicità (+22,9% su base annua).

(L'Italia è stato tra gli oltre 50 mercati in cui Spotify ha aumentato i prezzi all'inizio di quest'anno; gli abbonamenti individuali ora costano € 10,99/$ 11,95 al mese, rispetto a € 14,99/$ 16,30 per l'opzione binaria e € 17,99/$ 19,57 per il pacchetto famiglia.)

Sebbene i ricavi dello streaming video siano leggermente diminuiti rispetto alla prima metà del 2022, a 19,58 milioni di euro/21,30 milioni di dollari, l’industria musicale italiana ha ottenuto ricavi da download perpetui (2,61 milioni di euro/2,84 milioni di dollari, in crescita del 16,7% su base annua) e un aumento del 25,4% su base annua per i cellulari. Entrate (principalmente da suonerie), mostra la risorsa.

READ  10 x serie e film sulla riproduzione su Netflix e YouTube

Nonostante il continuo arretrato dello streaming live nel paese europeo – dove l’IFPI continua a concentrarsi sui siti web che presumibilmente facilitano la violazione – i ricavi materiali sono aumentati del 9,4% su base annua arrivando a sfiorare i 27,94 milioni di euro/30,39 milioni di dollari, secondo FIMI.

Mentre la rinascita di lunga data dei dischi in vinile ha prevedibilmente spinto il lato fisico, raggiungendo i 16,88 milioni di euro/18,36 milioni di dollari (+14,3% su base annua), anche l’industria musicale italiana ha registrato una crescita dei ricavi del 5,3% su base annua. base è sulla buona strada per raggiungere € 10,94. 1 milione/$ 11,90 milioni circa, secondo il rapporto.

Completando i ricavi inizialmente dichiarati di 176,09 milioni di euro, FIMI ha classificato 6,47 milioni di euro/7,04 milioni di dollari nella categoria sincronizzazione, che rappresenta un calo inferiore all’1% su base annua.

L’Italia non è l’unico mercato musicale europeo ad espandersi durante la prima metà del 2023, con l’Associazione tedesca dell’industria musicale (BVMI) che un mese fa ha riportato un fatturato totale di 1,06 miliardi di euro/1,15 miliardi di dollari per il primo e il secondo trimestre. Secondo l'organizzazione, il 75,7% dell'importo proviene dallo streaming, con un contributo del 6% dal vinile.

Naturalmente, la significativa crescita del settore in questi e altri mercati è stata accompagnata da ottimi rapporti sugli utili delle singole società. A dire il vero, diverse aziende, tra cui Spotify, CTS Eventim, Live Nation, Sony Music, Hybe, SM Entertainment, Believe e Reservoir Media, hanno riportato aumenti dei ricavi su base annua a due cifre nel secondo trimestre e/o nel primo semestre del 2023.

READ  Franks Film Tip: "Un vero fan del cinema deve vederlo, una gioia per gli occhi degli altri" | Predatoday

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24