‘L’Italia ha mostrato: si tratta di partnership’

Jack Sis, caporedattore di Sports / Whiteball Magazine, parla della finale del campionato europeo e delle squadre deludenti in questo campionato. “Mancini ti ha mostrato come costruire la tua identità di allenatore”.

L’Europeo si è concluso con una vittoria dell’Italia. È giusto?

L’Europeo si è concluso con una vittoria dell’Italia. Jack Siss: ‘Non si può discutere su questo. Gli italiani hanno sempre preso le loro qualità, erano lungimiranti e pensavano che ci fosse poca o nessuna via d’uscita dal vantaggio. Molto i-italiano se si pensa al gioco originale ea volte fastidioso del passato. Quella svolta è stata la qualificazione dell’allenatore della nazionale Roberto Mancini, che ha stabilito un modo completamente diverso di giocare a calcio. Con i giocatori che erano in passato, ma quando le loro possibilità erano limitate all’interno di un’opinione diversa. ‘Mancini ha mostrato come si può lasciare la propria identità di allenatore. Nel calcio italiano si è rivelata una questione di partnership. I Red Devils hanno mormorato sulle ferite di Kevin de Bruyne o sull’inappropriato rischio Eden, ma puoi respirarlo sopra. In Italia, uno dei migliori giocatori fino ad allora, Leonardo Spinozola, è stato eliminato nei quarti di finale contro il Belgio, ma è stato sostituito senza problemi. A proposito, in squadra c’erano due giocatori del Sassuolo, non tutti sopra. Ma hanno funzionato senza problemi. L’Italia, invece, ha un portiere strepitoso con Gianluigi Donorumma. “La cosa più sorprendente dell’Italia è la gioia e la dedizione che tutti irradiavano. Di qualsiasi altra squadra. ‘Chi sono le battute d’arresto dell’Europeo? Sis: ‘Francia in primis. Non riesco a capire perché una squadra con così tanta ricchezza offensiva dovrebbe scegliere quel tipo di calcio ristretto. Quale abilità hanno davvero mostrato. È successo contro la Svizzera quando hanno trasformato uno svantaggio per 0-1 in una vittoria per 3-1. Un momento con il calcio a spirale. Hai visto inciampare lo svizzero, ma invece di fare il lavoro, i francesi sono tornati a giocare la palla. Con un terribile disgusto. Per questo furono giustamente puniti. ‘A parte quella partita contro il Portogallo, la partita della Germania è stata deludente. Strano che uno come Joachim Lo, allenatore della nazionale da quindici anni, non sia riuscito a trovare la tattica giusta. “Questo Europeo è deludente per i Red Devils. Questo ovviamente deve cambiare. Inizia nella Società delle Nazioni. Puoi ancora contare sulla cosiddetta generazione d’oro in Qatar anche il prossimo anno. Ma d’altra parte, ci vuole freschezza. Solo: i giovani citati sono già pronti per questo? “Semplicemente ci è venuto in mente allora. Prima dell’Europeo, Roberto Martinez non sarebbe stato allenatore della nazionale e si temeva che avrebbe avuto altri privilegi. Rimarrà ora perché non ci sono piani interessanti. Per il modo in cui lavora e il suo comportamento, Martinez ha creato una squadra in cui tutti vogliono venire. Questa è una grande qualifica. Ma l’aspetto empatico, si nota, è che le sue qualità di manager di persone vengono enfatizzate più delle sue alternative o interventi tattici. Ma ovviamente devi vincere un premio una volta. ‘

READ  La Spagna uccide l'Italia in una serie incredibile di finali di Nations League

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24