L’Italia riparte con importanti investimenti nel settore ferroviario

Si tratta dell’importo maggiore previsto in ‘Next Generation Italy’, noto anche come Programma nazionale di ripresa e recessione. È ancora redatto sotto il precedente governo – Giuseppe Conte. Il nuovo presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha promesso di accelerare il processo.

Funzione a tre turni
Il curriculum dovrebbe essere trascorso in un lasso di tempo relativamente breve, con i lavoratori che lavorano ininterrottamente: tre turni, 24 ore su 24 – comprese tutte le garanzie offerte dai sindacati in termini di tempo libero e retribuzione.

Le Ferrovie dello Stato (FS) rappresentano il grosso dell’investimento: 28,3 dei 32 miliardi disponibili per le infrastrutture. Cosa significa il piano? La maggior parte dei lavori infrastrutturali, dalle strade alle ferrovie, così come la digitalizzazione e il potenziamento dei sistemi attualmente utilizzati per il monitoraggio del traffico, dei treni e delle strade, sono supervisionati da un team di top manager. Il compito è diviso in due progetti.

Viadotti e ponti
In totale vale 31 31,98 miliardi: di cui 0,7 26,7 miliardi sono destinati alle opere ferroviarie per la mobilità e i collegamenti ad alta velocità nel Paese. Altri 6 1,6 miliardi verranno spesi per il progetto “Sicurezza e monitoraggio digitale di strade, percorsi e ponti” e 7 3,7 miliardi per il progetto “Logistica intermedia e integrata”.

In primo luogo, le ferrovie saranno potenziate con l’istituzione del sistema europeo di gestione del trasporto ferroviario (ERTMS) sull’intera rete nazionale. ERTMS è un sistema europeo integrato di segnalamento e limite di velocità che garantisce il funzionamento dei sistemi ferroviari nazionali, riduce i costi di acquisto e manutenzione dei sistemi di segnalamento e aumenta la velocità del treno, l’efficienza e la sicurezza dell’infrastruttura. Sono previsti alcuni investimenti per la messa in sicurezza e il controllo di viadotti e ponti stradali.

READ  Il fornitore vede crescere la domanda in Italia di allevamenti container personalizzati

Chiude il divario
Il secondo piano prevede un piano nazionale di investimenti per un sistema portuale sostenibile attraverso le principali linee di trasporto europee. Questi includono la galleria ferroviaria del Brennero e il collegamento ferroviario Leon-Torino.

Sono inoltre in corso investimenti infrastrutturali nel nord-ovest, centro, sud e Sicilia (ferroviaria). Uno dei suoi obiettivi è trasformare la povertà socioeconomica nelle aree sottosviluppate. Una rete ferroviaria migliore e più completa e una rete stradale “più intelligente” sono necessarie per aumentare la competitività del paese e colmare il divario tra nord e sud.

Il numero della regola locale di questa settimana. Leggi l’articolo completo in 5 (login)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24