L’Occidente impone nuove sanzioni alla Russia

I paesi occidentali escogitano piani per imporre nuove sanzioni alla Russia. La Casa Bianca ha affermato che gli Stati Uniti imporranno sanzioni più severe alla Russia più tardi venerdì per la guerra in Ucraina. Nuove sanzioni sono attese anche dall’Unione Europea e dai Paesi del G7. A scrivere all’agenzia di stampa Reuters.

Nuove sanzioni

Il presidente Joe Biden ha affermato che lo status della Russia di “normali relazioni commerciali permanenti” sarà revocato. Ciò darebbe alla Russia lo stesso trattamento, ad esempio, della Corea del Nord. Gli americani vietano anche la vodka russa, i diamanti e i prodotti ittici come il caviale. A livello commerciale, questa situazione è importante e, rimuovendola, gli Stati Uniti potrebbero imporre tariffe su molte merci russe diverse. Biden non può farlo da solo. Anche il Congresso degli Stati Uniti deve approvare. La presidente della Camera Nancy Pelosi ha annunciato che i lavori sono in corso. Sia i Democratici che i Repubblicani sosterranno la rimozione dello status commerciale.

Il divieto di importazione annunciato è anche solo una piccola parte delle importazioni statunitensi dalla Russia, ma riguarda i prodotti russi popolari. Secondo Biden, le misure mirano a infliggere un altro colpo all’economia russa. Spera di punire la Russia e convincerla a fermare l’invasione dell’Ucraina.

Ascolta anche | La recessione minaccia a causa della guerra e delle sanzioni contro la Russia

EPA/Ian Langson/Stagno

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha affermato che l’Unione europea sta introducendo un quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia. Secondo il presidente francese Emmanuel Macron, anche altri paesi del G7 rilasceranno una dichiarazione annunciando nuove sanzioni contro la Russia entro poche ore. Il G7 comprende Canada, Germania, Francia, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti. E anche l’Unione Europea ne fa parte.

Ascolta anche | “Le sanzioni non porteranno alla trasformazione”

“Siamo pronti a imporre nuove sanzioni alla Russia, tutte le opzioni sono sul tavolo”, ha detto venerdì il presidente francese Macron in una conferenza stampa dopo un vertice di due giorni dell’UE a Versailles. Ha anche affermato che i leader dell’UE hanno inviato un messaggio chiaro all’Ucraina. “La strada per l’Europa è aperta a loro”, ha detto. Il presidente francese ha aggiunto che l’Europa vorrebbe aiutare l’Ucraina a ricostruire ciò che la Russia ha distrutto durante la guerra.

Altri commenti

Anche altri leader dell’UE hanno parlato pubblicamente di sanzioni contro la Russia. Il presidente italiano Mario Draghi ha affermato che le sanzioni dell’UE contro la Russia potrebbero diventare più forti. Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha affermato che le attuali sanzioni nel frattempo hanno un grave impatto sullo sviluppo della Russia.

Ascolta anche | Riunione di gabinetto Russia: Putin ferma il gas?

READ  Il vettore di container ONE interrompe il commercio con la Russia, Maersk non ancora

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24