L’Unione Europea acquista 110.000 vaccini contro il vaiolo delle scimmie e i Paesi Bassi si sono accumulati | Attualmente

La Commissione europea ha firmato un contratto con la società danese della Baviera settentrionale per l’acquisto di poco meno di 110.000 vaccini contro il vaiolo delle scimmie, ha affermato martedì la Commissione europea. I vaccini saranno distribuiti il ​​prima possibile tra gli Stati membri dell’UE, la Norvegia e l’Islanda. I Paesi Bassi hanno deciso di non acquistare alcun vaccino ora.

Nell’Unione Europea vengono rilevate sempre più infezioni da vaiolo delle scimmie. Secondo gli ultimi dati, sessanta persone nei Paesi Bassi hanno contratto il virus. Diverse infezioni sono già state rilevate nei paesi vicini.

“Garantire che i vaccini raggiungano gli Stati membri in modo rapido ed efficiente dopo l’epidemia è un nostro dovere morale”, ha affermato Margaritis Schinas, vicepresidente della Commissione europea. La Baviera settentrionale consegnerà 109.090 vaccini alla Commissione europea nel prossimo futuro.

Questi saranno distribuiti a tutti gli stati membri, Norvegia e Islanda. Il comitato non specifica quale paese riceverà il numero di vaccini. Nel 2019, gli stessi Paesi Bassi hanno acquistato circa 100.000 vaccini contro il vaiolo delle scimmie dalla stessa azienda e hanno anche una scorta strategica per la quale non sono state divulgate cifre. “Pertanto, questa volta abbiamo deciso di non partecipare all’acquisto”, ha detto un portavoce del Dipartimento della Salute.

READ  Preoccupazioni per il cancro della pelle in crescita: cinque consigli per proteggere meglio il tuo bambino

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24