Migliaia di manifestanti a Budapest contro la legge anti-LGBTI

Migliaia di persone nella capitale ungherese Budapest hanno protestato contro una legge pianificata che vieta l’informazione sui giovani sull’omosessualità e le persone transgender. I manifestanti affermano che la legge viola i diritti fondamentali dei bambini e delle famiglie.

La protesta è avvenuta direttamente davanti al Parlamento. I manifestanti hanno sventolato bandiere arcobaleno. “Con questo, i bambini non oseranno più uscire”, mentre dovrebbe essere data loro l’opportunità di uscire”, ha detto all’agenzia di stampa Reuters il leader di un asilo nido.

Fidesz, il partito conservatore del primo ministro Orban, ha lanciato i piani la scorsa settimana. Il voto in merito è previsto per il giorno successivo. Fidesz afferma che la legge mira a proteggere i bambini LGBT. Il divieto si applicherà nei media ma anche nelle scuole.

‘sarcastico e insapore’

Human Rights Watch descrive l’argomento alla base come un insulto alla comunità LGBT. Secondo la portavoce Lydia Gall, la legge è un “tentativo cinico, deliberato e deliberato” di renderla invisibile nella società ungherese.

La legge è già stata paragonata a una controversa legge russa del 2013 che vieta la “propaganda gay” e i critici affermano che è utilizzata in modo improprio per la discriminazione.

Le probabilità di fallimento della legge sembrano scarse. Il partito di Orban ha la maggioranza in Parlamento. Diversi partiti di opposizione intendono non partecipare affatto alla sessione.

READ  Attore di film per bambini fiammingo arrestato mentre indagava sugli abusi sui minori

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24