Migliaia di operatori sanitari di New York si sono vaccinati poco prima della scadenza | All’estero

Lo stato di New York ha dato a quasi 600.000 dipendenti di case di cura e ospedali fino alla mezzanotte di lunedì per una vaccinazione. Ciò ha portato a temere una massiccia carenza di operatori sanitari se diverse migliaia di rifiutanti anti-vaccini perdessero successivamente il lavoro.

Gli scenari più audaci non sembrano avverarsi ora che molte persone hanno ricevuto le vaccinazioni dell’ultimo minuto, scrive il New York Times. Una settimana fa, circa 8.000 dipendenti non vaccinati si aggiravano negli ospedali pubblici di New York City. Secondo il quotidiano, lunedì erano ancora 5.000, circa il 10% del totale dei dipendenti.

Questi dipendenti non possono tornare al lavoro, ma i funzionari del governo locale ritengono che la carenza di personale possa essere controllata, secondo il giornale. Le autorità scommettono che molti scettici saranno ancora vaccinati perché non vogliono rischiare il lavoro. Almeno parte di quella previsione sembra essersi avverata.

Tuttavia, alcuni ospedali hanno già annunciato la sospensione di alcune procedure mediche. Questi includono l’Erie County Medical Center di Buffalo. Ciò ha comportato il 20 percento dei dipendenti inviati in congedo non retribuito perché si sono rifiutati di vaccinarsi. Si tratta di un totale di 276 dipendenti. Quasi un centinaio di altri dipendenti sono stati ancora vaccinati nelle ultime ore prima della scadenza del termine.

C’è molta opposizione ai requisiti di vaccinazione. Gli avversari hanno portato almeno otto azioni legali. I critici ritengono, tra l’altro, che lo Stato dovrebbe tenere conto delle persone che non vogliono un vaccino per motivi religiosi. Si dice anche che le persone che si sono riprese dall’infezione da corona non dovrebbero essere soggette alle regole.

READ  La sonda dell'Agenzia spaziale europea per indagare sulla luna ghiacciata di Giove inizia il test del vuoto termico - IT Pro - Notizie

Nonostante questa resistenza, i tassi di vaccinazione tra il personale ospedaliero in tutto lo stato sono saliti al 92 percento, secondo le stime dell’ufficio del governatore Cathy Hochhol. Lunedì ha approvato misure di emergenza per prevenire il caos nell’assistenza sanitaria se il personale dovesse essere sospeso in massa.

Hochul potrebbe, tra le altre cose, chiamare in aiuto la Guardia Nazionale, una specie di esercito di riserva. L’intervento consentirebbe anche l’accesso a fornitori di assistenza sanitaria di altri stati che normalmente non sarebbero autorizzati a operare a New York.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24