Miliardi di dollari di risarcimento per le popolazioni indigene del Canada

Il governo canadese ha raggiunto un accordo su miliardi di dollari di risarcimento per i bambini aborigeni che sono stati sottratti ai loro genitori per decenni per costringerli ad adattarsi alla cultura bianca prevalente. In totale verranno sbloccati 40 miliardi di dollari canadesi (28 miliardi di euro).

Una parte dell’importo va ai bambini e alle famiglie colpite. Un’altra parte dei fondi viene utilizzata per riparare il sistema; Secondo la Corte canadese dei diritti umani, alcune organizzazioni governative continuano a discriminare le famiglie aborigene.

Il capo di un gruppo di bambini indigeni non vuole ancora parlare di vittoria. “Li vedo come parole sulla carta. Parlerò di una vittoria se entro in una comunità e un bambino mi dice: ‘La mia vita è migliore di ieri'”.

Abuso nelle scuole

Il governo canadese ha messo i bambini aborigeni in collegi per oltre cento anni, dove sono stati spesso abusati sessualmente e abusati. L’anno scorso, i corpi di centinaia di bambini sono stati trovati in fosse comuni vicino ad ex scuole.

Quei collegi erano il risultato di legge indiana Dal 1867, una legge mirava ad adattare la popolazione indigena alla maggioranza bianca d’Europa. Almeno 150.000 bambini vivono negli istituti. L’ultima scuola ha chiuso nel 1996.

“È una storia molto triste”, ha detto Cerf Weimers, un esperto di minoranze canadesi, che in precedenza era apparso su NPO Radio 1. Notizie & Co.. “C’era una specie di supremazia. Gli europei pensavano: ‘Questa terra è nostra, ed è un peccato che gli indigeni errano.’

Nelle scuole, ai bambini era proibito parlare la propria lingua o indossare i loro abiti originali. Hanno anche ricevuto un’educazione cristiana. “Sono stati costretti a dimenticare la loro cultura”, dice Wimmers.

READ  Johnson sotto assedio con l'accusa di corruzione e litigio con il suo ex consigliere | proprio adesso

Il governo canadese si è scusato con il sistema scolastico nel 2008, dopo di che è stata costituita una commissione d’inchiesta. Ha descritto la politica come una forma di “genocidio culturale”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24