Non esiste un posto speciale bello, triste ma anche prevedibile ★★★ ☆☆

James Norton e Danielle Lamont in Nowhere Special.

John è un lavavetri con l’aspetto di un fabbro – totalmente con la barba lunga, tatuato fino al collo – e un eccellente papà single tutto in uno. Come pettinare meticolosamente i capelli di suo figlio di 4 anni Michael per i pidocchi, leggendogli pazientemente dopo una giornata passata a faticare sulle scale nella capitale dell’Irlanda del Nord, Belfast: C’è un grande amore incondizionato nelle azioni di John.

Allo stesso tempo nessun posto speciale Intrappolato nell’oscurità fin dall’inizio. Quegli incontri accuratamente disegnati tra padre e figlio sono anche inclini alla solitudine. John può essere amorevole e premuroso, ma non c’è divertimento in lui. Uno sguardo al suo armadietto dei medicinali, pieno di tappi, è chiaro: John è malato. In effetti, la scena che seguì lo mostra incontrare i potenziali genitori adottivi di Michael. Due ricchi un po’ arroganti con un enorme cortile: non certo il caldo futuro che il famoso John aveva in mente per suo figlio.

gran parte di nessun posto speciale Poi è impegnato a chiedere a chi John affiderà suo figlio. Il regista e sceneggiatore italiano residente in Gran Bretagna Uberto Pasolini (cugino del gigante del cinema Luchino Visconti, ex banchiere, produttore della spogliarellista Full Monty) trasforma l’incarico di John in un vero e proprio tour delle classi sociali del Regno Unito. Un minuto stava camminando in un sobborgo d’élite, il minuto dopo nel cortile di un quartiere operaio. Incontra una buona coppia con un esercito di figli adottivi, una donna e una coppia Il labbro superiore è rigidoneuroni;

Questo è il tentativo un po’ caricaturale di Pasolini di mappare uno spaccato del Paese attraverso alcune fugaci impressioni. Inoltre, spesso trascura la dinamica più interessante tra padre e figlio, meravigliosamente interpretata da James Norton e Daniel Lamont. Tuttavia, si concentra su un’altra domanda: a chi affiderai tuo figlio?

READ  L'ignoranza di Mariki diventa un bavaglio costante perché riesco a vedere la tua voce

Ciò che resta è un dramma bellissimo, triste ma in qualche modo prevedibile. Lo spettatore probabilmente vedrà molto prima di quanto Pasolini pensi con quale potenziale genitore adottivo Michael si sente più a suo agio. Con il destino all’orizzonte, il film è esattamente all’altezza delle sue aspettative: gli ultimi momenti si muovono senza rimanere davvero fedeli.

Per inciso, questi sentimenti sono interamente dovuti a James Norton, in quanto padre morente di John. L’attore inglese, che fino ad oggi è conosciuto principalmente tra i seguaci della televisione britannica di alta qualità (Granchestermaccavia), dimostra qui che può anche assumere ruoli cinematografici significativamente più vulnerabili.

nessun posto speciale

Dramma

Regia di Uberto Pasolini

Con James Norton e Danielle Lamont

96 minuti in 38 sale

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24