“Non scambiamoci la fede per semplificarci la vita”

Durante l’udienza generale del 4 maggio, papa Francesco ha chiarito che, se gli anziani rimangono saldi nella fede, costituiscono un esempio importante per le giovani generazioni.

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

In questa serie di catechismi sulla vecchiaia troviamo oggi una figura biblica, un anziano di nome Eleazar. Visse durante la persecuzione di Antioco Epifane. È un bel personaggio. Eleazar ci dà testimonianza del rapporto speciale tra la fedeltà dello sceicco e l’onore della fede. Questo è un uomo orgoglioso!

Voglio parlare di questo onore della fede e non solo della tenacia, dell’annuncio e della resistenza della fede. Di tanto in tanto, l’onore della fede è contestato, anche violentemente, da una cultura della classe dirigente, che cerca di confutare la fede trattandola come un reperto archeologico, un’antica superstizione e un feticcio superato. , e così via. .

ipocrisia

Abbiamo ascoltato solo una piccola parte della storia biblica, ma è una buona idea leggerla tutta. Questa storia biblica racconta come, per ordine del re, gli ebrei furono costretti a mangiare carne sacrificata agli idoli. Poi venne il turno di Eleazar, un novantenne rispettato e fidato da tutti.

I funzionari del re gli consigliarono di fingere di mangiare carne senza farlo. C’è molta ipocrisia religiosa, l’ipocrisia del clero. Gli dicono: sii ipocrita, così nessuno se ne accorge.

insulto alla fede

E così Eleazar si salverà, e in nome dell’amicizia dicono che accetterà il loro gesto d’amore. Infine, insistono, è solo una piccola cosa: fingere di mangiare quando non stai mangiando. sciocco.

È una piccola cosa, ma la risposta calma e risoluta di Eleazar è stata sorprendente. Questo è il nocciolo della sua argomentazione: insultare la fede nella vecchiaia per guadagnare pochi giorni non supera l’eredità che può lasciare ai giovani, alle generazioni che seguono.

READ  Ron Blau vince lo snack Snackmasters: "Ci ho lavorato quasi giorno e notte" | cucinare e mangiare

effetto devastante

Bravo Eleazar! Un vecchio che ha vissuto una vita piena secondo la sua fede ora deve fingere fede e condannare un’intera nuova generazione a credere che la fede sia una bufala, qualcosa che può essere abbandonato al mondo esterno e custodito dentro di te.

Non è così, dice Eleazar. Tale comportamento non è onorevole per la fede e non per Dio. L’impatto di un tale atto sul mondo esterno sarà devastante per la vita interiore dei giovani. Com’è armonioso quest’uomo che pensa alla giovinezza, a ciò che lascia, al suo popolo!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24