O non un colpo contro la corona nel braccio? La pressione sta aumentando poiché molti paesi richiedono la prova della vaccinazione per le aree interne. “Le persone non vaccinate non sono escluse in quanto antisociali”

All’estero, sempre più istituzioni chiedono alla porta un certificato di vaccinazione corona. Questo accadrà presto a New York, ma anche in Italia e Germania. Suona pochissimo in Olanda. Per quanto ne sappiamo, solo un insegnante di scuola di danza di Utrecht ha una politica di porte simile, che gli ha causato molte reazioni negative da parte degli attivisti anti-vaccinazione su Twitter.

‘Ho paura che andrà così anche con noi’, prevede Ron Hans, proprietario di Quattordici Palestre nel nord dell’Olanda. “Ma non spero. Penso che le persone debbano scegliere da sole. Mi aspetto che se New York prenderà il comando, presto il resto del mondo seguirà”.

“I giovani sono meno impegnati”

Hans dice che molti dei suoi membri sanno chi è stato o non è stato vaccinato. Nonostante questo, le sue palestre non fanno differenza tra loro. La sicurezza viene prima di tutto. Ha notato che i membri più anziani lo apprezzano particolarmente. “I giovani sono meno coinvolti. Poco importa”.

Dice che non c’è inimicizia tra persone vaccinate e non vaccinate nelle sue palestre. “Non me ne accorgo affatto. Quello che prevale è che tutti sono molto contenti di potersi esercitare di nuovo. E lo vediamo riflesso nell’aumento del numero dei membri”.

considerato antisociale

Tuttavia, sembra che le persone che non vogliono essere vaccinate siano sempre più colpite. Sono considerati pazzi o antisociali. Rifiutarli indebolirà il muro difensivo della comunità contro il Covid-19. Ciò manterrebbe il virus con noi più a lungo e accelererebbe l’arrivo di nuove varianti.

Puoi anche sentire questo rumore per strada. Il 40enne contabile Heino di Appingedam, che non vuole che il suo cognome venga pubblicato sul giornale, ritiene che sia “sconsiderato” non vaccinare le persone. Sono un po’ arrabbiato per questo. Alla fine, questo ci limiterà di nuovo in seguito”.

“Tutti si rispettano”

Tutti quelli con cui parliamo sono stati vaccinati. Anas Osmia, 55 anni, di Delfzijl, afferma che nell’istituto di cura in cui lavora, soprattutto i giovani di età compresa tra 20 e 30 anni non sono stati vaccinati. Non è un argomento di conversazione sul posto di lavoro. “Tutti si rispettano”.

Anche l’assistente medico Siowhain Spaak (24) di Holwierde crede che tutti dovrebbero poter scegliere liberamente. Fa eccezione per gli operatori sanitari. Tuttavia, devono essere vaccinati. Tuttavia, si aspetta che nel lungo periodo sempre più istituzioni richiederanno un certificato di vaccinazione ai visitatori per consentire loro di entrare. “Io non ho un problema con questo.”

“Se accettano le conseguenze, sto bene”

Hino descrive l’introduzione del certificato di vaccinazione interna obbligatoria come una “opzione seria”. “Andrebbe bene per alcuni posti, ad esempio il posto di lavoro. Non mi dispiacerebbe nemmeno per il mio ufficio.”

Leo van Halewijn (67 anni) di Delfzijl ha un’opinione chiara sulle persone che non si lasciano vaccinare. “Se accettano le conseguenze, sto bene. Significa che non potranno andare da nessuna parte in futuro. È un peccato, ma non è diverso”.

“Non vengono liquidati come antisociali”

Il suo connazionale Lebrecht Hellinga (50 anni) conosce molte persone che, per vari motivi, non vogliono una pallottola nel braccio. “Molto male”, dice. Dice che non c’è nessuna pressione su di loro per farlo. “Non sono descritti come antisociali.”

Solo la 73enne Abingdamster sa che il suo vicino non è ancora immune. A me e mio marito non piace, perché può infettare gli altri. Ha una figlia ed è spesso tra la gente. Abbiamo cercato di convincerla, ma non possiamo costringerla. Lei dice: “Va bene, va bene”. Ci avrebbe pensato lei”.

Il rapporto con lei non è travagliato. “Stiamo semplicemente uscendo insieme. Ora non ne parliamo più. Sono solo svenuto. ”

“Chi non è stato vaccinato non ce lo dice”

Secondo il reverendo Yoss Dowling della comunità cattolica di 5.500 membri nella Zona del Canale, il problema non si manifesta nella sua parrocchia. “La nostra società sta invecchiando molto. Le persone parlano solo di quanto sono felici di essere vaccinate. Non so nemmeno se la maggior parte di loro sia stata vaccinata. Le persone che non sono state vaccinate non lo dicono”.

Inoltre, non è un elemento della Zangschool Groningen dell’insegnante di canto Daphnie Misker. Non possiamo nemmeno chiedere se le persone sono state vaccinate. Tutti possono venire da noi”.

“Non siamo d’accordo”

Era un argomento di conversazione nel suo ambiente personale. Ha un certo numero di persone non vaccinate nella famiglia di suo marito. Ne hanno discusso tra loro, “ma ognuno può decidere da solo”. “Non siamo d’accordo. Beh. Non ha causato alcun attrito. Ovviamente no.”

Leggi anche

Uno studio olandese ha tratto una conclusione sorprendente: la variante delta non contiene mille particelle, ma quattro volte il numero di particelle virali

Ieri, alle 20:37

Il comune di Windam ha il maggior numero di vaccinazioni a Groningen, il meno immdelta. Visualizza i numeri per ogni comune qui

Ieri, alle 16:55

Puoi seguire questi argomenti

READ  Gudde e Sturkenboom sono stati nominati Cavalieri Nazionali della KNVB

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24