Packaging sostenibile dall’italiano in Carta

“Tutti affrontiamo l’inquinamento ambientale. Siamo tutti responsabili ed è per questo che contribuiamo anche a ridurlo. Lo facciamo creando reti ed educando le persone sull’importanza di preservare la natura e l’ambiente. Produrre imballaggi sostenibili senza plastica nella frutta e ortofrutticolo è il nostro contributo, ed è la risposta più realistica che possiamo dare”, afferma Giuseppe Merloni, amministratore dell’azienda italiana inKarta.

“Il confezionamento degli alimenti a base di combustibili fossili, soprattutto nel settore ortofrutticolo, è una realtà che affrontiamo ogni giorno. Questo porta a tonnellate di rifiuti che finiscono nell’ambiente”.

La maggior parte di questi materiali è laminata e non può essere riciclata. Il resto sono monomateriali (PP, PET, PE, HDPE, PS, PVC) che, se non riciclati adeguatamente, inquinano molto perché sono praticamente indistruttibili. Queste microplastiche che sono già entrate a far parte della catena alimentare umana spesso si rompono, causando problemi di salute e costi sanitari enormi. Ecco perché è essenziale passare a una mobilitazione sostenibile”.

La Comunità Europea ha emanato severe normative per ridurre a zero l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo. Nel nostro caso, gli imballaggi flessibili immessi sul mercato dovrebbero essere ecosostenibili, riciclabili e biodegradabili/biodegradabili (European Green New Deal). Purtroppo, le grandi multinazionali continuano ancora a produrre e vendere plastica. Le aziende più efficienti producono RPET (PET riciclato). Purtroppo sono in tanti anche quelli che usano ancora i laminati, materiali pseudo-green che mascherano la plastica rendendola irriconoscibile, non riciclabile, o riciclabile solo in ambito industriale, attraverso circuiti inesistenti. Poi ci sono aziende che ricorrono a quello che viene chiamato “lavaggio verde”, o una posizione ambientale che è solo una facciata. “

“Inkarta vende quotidianamente imballaggi flessibili per frutta e verdura fresca, essiccata e congelata. Abbiamo raccolto la sfida e preso la decisione di reperire un materiale certificato sostenibile, riciclabile e privo di plastica, per mantenere il pianeta e le persone sani. Il nostro l’imballaggio è stato creato come alternativa sostenibile ed è tecnologicamente più avanzato di qualsiasi rete flessibile, membrana o imballaggio misto a base di combustibili fossili.

READ  Il principe Harry deve fare spazio a zii e zie | Reali

L’imballaggio InKarta è fatto di carta e cellulosa idrata, il miglior materiale al mondo a base vegetale per scopi traslucidi. Completamente usa e getta in cerchio di carta, realizzati con materie prime ottenute da fonti rinnovabili certificate FSC. Tutta la carta è riciclabile se finisce in mare ed è certificata biodegradabile e compostabile.

“Il nostro imballaggio favorisce anche un microclima nel sacchetto, che prolunga la durata di conservazione delle colture al suo interno. La nostra soluzione di carta forma anche una barriera contro i raggi ultravioletti, che sono una fonte di ossidazione e inverdimento per molti prodotti, come ad esempio le patate. .”

Patate Selenella in Confezione di InKarta

È una confezione ideale per frutta e verdura da 0 a 2,5 kg, perché è traspirante. La consistenza della carta costituisce una barriera naturale contro la diffusione di batteri/virus e l’ossidazione da parte dei raggi UV. La porosità crea un microclima ideale per preservare la freschezza e prolungare la conservabilità del prodotto.

Il confezionamento è approvato con le seguenti etichette: FSC, Aticelca 501/20 (Classe A e WMU13-10-2020), Din Certco EN 13342:2006-08 Certificazione Water Based, Certificazione TUV TA8021601615), Cellulosa Idrato compostabile in casa.

“La carta Polykarta NoW Technology è sigillabile AFC e termosaldata con materiali a base d’acqua e può essere utilizzata su macchine esistenti per la sigillatura termica di fasci di barre. Usiamo carta kraft proveniente da foreste certificate FSC, che converte l’anidride carbonica in ossigeno durante la crescita fase, come risultato del processo di assemblaggio Prodotto in un’economia circolare e senza residui, la sua affidabilità è stata certificata anche da Enea”, conclude Merloni.

per maggiori informazioni:
Giuseppe Merloni
+39335 7220145
inKarta srl
Via Primo Daltrey 259
47522 Cesena (FC) – Italia
+39 0547 600819
gius[email protected]
www.inkartasrl.eu

READ  Madonna critica il rapper DaBaby: "Conosci i tuoi fatti" | pettegolezzo

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24