Panoramica del mercato globale dell’ananas

Il mercato globale dell’ananas di quest’anno dipende in gran parte dalla posizione geografica, con i frutti esotici che stanno andando meglio in alcuni paesi rispetto ad altri. Sebbene la Cina abbia vietato al paese produttore Taiwan di esportare ananas in questo paese, ciò ha portato a un massiccio aumento delle vendite in Giappone e Hong Kong. In Sudafrica, il calo del potere d’acquisto dei consumatori ha ridotto le vendite quest’anno, mentre in questa stagione potrebbe mancare il consueto slancio natalizio nei Paesi Bassi. Nelle Americhe, l’aumento dei costi di produzione e logistica può portare a un aumento significativo dei prezzi in futuro.

Paesi Bassi: vendite di ananas deludenti in un novembre tradizionalmente tranquillo
“I clienti non lo vogliono. Le vendite sia al dettaglio che al duty-free sono molto deludenti”, sospira un importatore di ananas olandese. “In realtà, non c’è molto da dire sul mercato degli ananas. È tranquillo, non sta arrivando molto e i prezzi non possono davvero salire. Ora novembre non è un mese impegnativo per gli ananas, ma non mi aspetto un rimbalzo subito . Il tempo per i preordini di Natale è finito.”

Italia: a dicembre aumenta il consumo di ananas
Secondo i dati del GFK Consumer Panel, oltre 10 milioni di famiglie italiane (39% del totale) hanno acquistato ananas almeno una volta nell’ultimo anno conclusosi a settembre 2021. Altri 13 milioni di famiglie italiane attualmente non acquistano ananas. Il momento di maggior consumo è dicembre, in occasione delle festività natalizie.

Cresce il commercio di ananas freschi: fino a un paio di anni fa era solo il 2,5%, ora è del 4,3%. Raddoppiati anche gli acquisti online: il 6% delle famiglie italiane ha acquistato ananas online almeno una volta (in calo rispetto alla metà di due anni fa).

Tra i succhi di frutta, il sapore di ananas è al sesto posto (dopo pesca, pera, albicocca e arancia) con oltre 4,3 milioni di famiglie acquistate (16,6% delle famiglie italiane), in aumento rispetto agli ultimi anni.

Gli ananas vengono importati in Italia via mare o via aerea. L’ananas via mare ha registrato un prezzo medio, per tutto il 2021, di 1,20 euro/kg presso un grossista di Milano. Il prezzo medio per gli ananas importati qui è di 3,50 euro al chilogrammo.

Il prodotto che arrivava per via aerea in Italia aveva una buona quota di mercato fino a pochi anni fa, essendosi affermato in supermercati, ristoranti e fruttivendoli. Tuttavia, questo prodotto è tornato di recente in una nicchia di mercato, a causa dell’arrivo di un nuovo prodotto trasportato via nave: l’ananas maturato su un bastoncino.

READ  Il tennista Alexander Zverev ancora una volta il migliore di Madrid sport

Le importazioni di ananas vengono effettuate per via aerea tutto l’anno, con origini diverse: Panama, dove la migliore qualità si trova nei mesi da aprile a gennaio, poi da fine ottobre, riprendono le importazioni dalla Repubblica Dominicana, dove l’alta qualità gli ananas sono importati. Il picco di importazione di ananas in Italia è il mese di dicembre, quando gli ananas vengono importati anche dal Ghana.

La varietà più importante, a livello mondiale, è la MD2, che ha una polpa molto gialla e un sapore più dolce rispetto alla varietà Smooth Cayenne, che è stata quasi completamente abbandonata.

Sudafrica: i consumi limitati danneggiano il mercato sudafricano degli ananas
Gli ananas domestici vengono prodotti tutto l’anno nell’Eastern Cape e nel KwaZulu-Natal, con volumi in aumento in questo periodo dell’anno.

Tuttavia, secondo un produttore, la domanda di ananas da parte dei consumatori è scesa ai livelli pre-Covid (l’anno scorso c’è stata la frenesia dell’ananas per scopi di fermentazione quando l’alcol è stato vietato ai sensi delle misure Corona), perché è un frutto di nicchia e la spesa dei consumatori è limitata in un’economia sotto pressione.

Le esportazioni di ananas, principalmente per via aerea, rimangono sotto forte pressione. Il Sudafrica ha recentemente esportato ananas in Medio Oriente, Europa, Regno Unito, Canada, Stati Uniti e nelle isole dell’Oceano Indiano. La mancanza di voli dovuta alla sospensione dei viaggi e del turismo internazionali ha influito negativamente sulle opzioni di trasporto aereo.

Il prezzo medio di mercato è di R7,65 (0,40€) per un ananas, in calo rispetto alla settimana precedente.

Taiwan: enorme aumento delle esportazioni di ananas taiwanesi verso Hong Kong e Giappone a causa del divieto cinese
L’importazione di ananas da Taiwan alla Cina è stata sospesa a partire dal 1° marzo 2021. La Cina è la principale destinazione di esportazione di Taiwan, con oltre il 90% delle sue esportazioni. La quota delle esportazioni di ananas di Taiwan è cambiata negli ultimi mesi. La seconda e la terza destinazione di esportazione di Taiwan, Giappone e Hong Kong hanno visto le loro importazioni aumentare più volte.

In Giappone, le importazioni di ananas da Taiwan nel periodo gennaio-luglio di quest’anno sono aumentate più di sette volte rispetto allo scorso anno, raggiungendo le 17.583 tonnellate. Rispetto allo scorso anno, le importazioni sono aumentate di circa 6,5 ​​volte. Per quanto riguarda Hong Kong, le esportazioni di Taiwan verso Hong Kong sono aumentate di circa 5,5 volte da gennaio a luglio.

READ  Adenar van Ruekel si riconquista il "meraviglioso" Campionato Europeo | Giornale Barnifield

Cina: i prezzi degli ananas cinesi salgono dopo il divieto di Taiwan sulle importazioni di frutta
Il divieto dell’ananas taiwanese rende molto popolare l’ananas locale. Attualmente, Zhanjiang Xuwen sta inaugurando la sua stagione di semina più intensa. Quest’anno, il prezzo di acquisto dell’ananas Xu Wen sul campo è stato generalmente di 1,8-2,5 yuan / 500 g, con il prezzo più alto di 3 yuan, che è raddoppiato rispetto al prezzo più alto dell’anno scorso di 1,5 yuan e il prezzo più alto in 30 anni. . La qualità dell’ananas Xuwen è migliore quest’anno rispetto agli anni precedenti e la buona qualità viene venduta a un buon prezzo, il che ha comportato un aumento complessivo del reddito dei frutticoltori.

Nord America: aspettatevi nuovi livelli di prezzo dell’ananas a causa dell’aumento dei costi dei materiali
La dimensione dell’ananas è di circa il 10% superiore a quella dell’anno scorso. “Questa è una buona cosa poiché molti rivenditori hanno investito nella promozione di questa categoria per mantenere le vendite al livello incrementato dalla pandemia”, afferma un agricoltore che coltiva il suo ananas in Costa Rica.

L’aumento è attribuito a diverse ragioni: in primo luogo, il volume nel settore è concentrato nelle società high-tech più grandi. “Inoltre, le condizioni meteorologiche per l’ananas sono state eccezionalmente buone. Questi fattori hanno avuto un effetto positivo sulla produttività complessiva, il che significa che gli ananas più grandi sono più disponibili di quelli di piccole e medie dimensioni”.

Il Costa Rica rimane un importante paese in via di sviluppo, fornendo circa il 90% degli ananas consumati negli Stati Uniti e in Europa. “Il Messico esporta alcuni ananas negli Stati Uniti, ma rimane principalmente nell’area del Texas”, ha affermato l’agricoltore.

L’agricoltore nota che prevede di avere più disponibilità a novembre di ogni anno per soddisfare la crescente domanda durante le festività, soprattutto in Europa. Tuttavia, gli Stati Uniti rimangono il loro mercato più grande. “Ci aspettiamo che il consumo aumenti, così come il consumo di avocado e altri frutti che i consumatori considerano altamente nutrienti”, ha affermato l’agricoltore, aggiungendo che molti rivenditori hanno propagandato i benefici per la salute dell’ananas e delle ricette per aiutare i consumatori.

READ  Lindsay Nuiten del Glassy Café di Laue ora gestisce anche l'Heat Appplus Café

Nel frattempo, i prezzi in Costa Rica sono aumentati, in gran parte a causa dei maggiori costi di input come cartone, pesticidi, ecc. “L’interruzione della catena di approvvigionamento globale sta influenzando le nostre importazioni di scorte di produzione. Questa tendenza continuerà nel nuovo anno, colpendo non solo il settore dell’ananas, ma l’intero mercato dei consumatori”.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri partner per cercare di mitigare questi maggiori costi e mantenere l’attività sostenibile”, afferma l’agricoltore. “Mentre gli aumenti dei costi sono significativi e una realtà inevitabile, abbiamo trovato modi per mitigarli lavorando con i clienti per identificare le efficienze operative che mitigano l’impatto sui clienti e, in definitiva, sui consumatori”.

Il coltivatore aggiunge che questo è anche il periodo dell’anno in cui i rivenditori e i clienti del programma stabiliscono i prezzi per l’anno successivo. “Tuttavia, quest’anno abbiamo un contesto completamente diverso con costi operativi e logistica più elevati”, affermano. “Prevediamo che nel processo verrà fissato un nuovo livello di prezzo per l’ananas. Questo è molto importante per aziende come la nostra che hanno investito nella produzione e si sono impegnate a mantenere il nostro livello di qualità e servizio”.

Australia: prospettive positive, ma il maltempo potrebbe rovinarle
Un importante produttore australiano si sta preparando per il periodo più intenso dell’anno per la produzione di ananas per soddisfare il picco della domanda durante l’estate. L’azienda produce frutta tutto l’anno, ma il manager osserva che il clima è stato mite nella regione di coltivazione di Mariba, nel North Queensland, e che stanno mostrando alcuni buoni segnali. “I frutti hanno un bell’aspetto fino a gennaio. L’ananas estivo è sempre di buona qualità da mangiare e, con il bel tempo caldo e umido, viene davvero da solo in termini di gusto. A noi sembra un solido raccolto di ananas, ma nel complesso cerchiamo di mantenere lo spettacolo, perché al consumatore non piacciono troppi alti o bassi”.

Tuttavia, ha notato che potrebbero esserci due mesi difficili con il tempo, poiché sono previste diverse tempeste e forse anche un ciclone durante i mesi estivi nel North Queensland. Ciò può causare problemi sia alle colture che alla logistica, soprattutto se strade e autostrade sono interrotte dalle inondazioni.

La prossima settimana: panoramica del mercato globale del pomodoro

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24