Paracadutisti russi uccisi in un incidente durante l’esercitazione in Bielorussia | All’estero

I soldati di entrambi gli alleati hanno condotto esercitazioni nella Bielorussia occidentale, dove diverse migliaia di migranti dal Medio Oriente sono rimasti bloccati nella zona di confine. È una marionetta del regime del leader bielorusso Alexander Lukashenko, che ha steso il tappeto agli immigrati in rappresaglia per le sanzioni europee.

I media polacchi hanno riferito che l’esercitazione, condotta da Russia e Bielorussia, era vicino a un grande campo per migranti. La Polonia sta cercando di tenere lontani i migranti con recinzioni, agenti di polizia, guardie di frontiera e almeno 15.000 soldati.

Il presidente russo Putin vuole che l’Unione europea avvii colloqui con la Bielorussia per risolvere questo problema. Nel frattempo, la Commissione europea è riuscita a persuadere paesi come l’Iraq e la Turchia a non portare nuove persone in Bielorussia.

La crisi minaccia di aggravarsi ulteriormente quando l’Unione europea annuncia nuove sanzioni contro la Bielorussia la prossima settimana. Venerdì i paesi della Nato si sono detti vigili e pronti a nuove “provocazioni”. Gli alleati della NATO hanno invitato la Bielorussia a fermare queste misure, rispettare i diritti umani e le libertà fondamentali e rispettare il diritto internazionale.

READ  Combattenti della Resistenza nel Panjshir: difenderemo i nostri villaggi dai talebani

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24