Pavone, il brand di intimo infortuni | Il cuore di Lansingerland

Berkel en Rodenrijs – “Il mio sogno è cambiare il mondo della lingerie femminile, dare potere alle donne e rompere i tabù.” Con questo in mente, Janneke Schellekens ha deciso di trovare un modo per cambiare il mondo della lingerie. Lei stessa ha lottato con le intolleranze alle fibre sintetiche come il nylon e la lycra, che l’hanno lasciata indossare per anni solo biancheria intima di cotone scomoda. Dopo la nascita di suo figlio, c’era anche una perdita intermittente di urina. Nel 2019 la sua azienda ha lanciato Pavone, la parola italiana per pavone. Recentemente è stata ideata e lanciata la linea uomo, che è andata esaurita in pochissimo tempo.

La perdita di urina è ancora un grande tabù, soprattutto per uomini e donne. Quando Janneke è a una fiera, le donne entrano regolarmente, presumibilmente perché stanno comprando la biancheria intima di qualcun altro e non possono dirlo da sole. Janneke capisce queste donne. A volte lei stessa deve affrontare la perdita di urina. Ha iniziato dopo la nascita di suo figlio di 9 anni. È stato un parto difficile. Suo figlio era un osservatore delle stelle e soffriva di sofferenza fetale. C’era un’imminente mancanza di ossigeno nel bambino, quindi la ferita è stata fatta. Yaneki dice che questo parto in casa è stato una completa rovina”. All’epoca, non si aspettava le conseguenze. Era elettrizzata dalla nascita del suo bellissimo figlio. E solo una settimana dopo si accorse che il suo controllo della vescica era limitato. “Ero 28 anni e pensavo di essere l’unica giovane donna al mondo che ha perso gocce di urina”. Tuttavia, i dati mostrano che una donna su tre sperimenta perdite di urina dopo il parto. È stata curata da un fisioterapista pelvico, ma i reclami non sono stati completamente andare via. Ce l’aveva ancora mentre si allenava. Riscaldava gli assorbenti sintetici per mutandine, che è qualcosa che non puoi assolutamente permetterti. Trovava i dischetti di cotone ostili e poco pratici per le donne. Janke era delusa dal fatto che non ci fosse nulla sul mercato da raccogliere gocce di urina, che sembravano anche femminili ed eleganti. Con la sua passione per il design, ha deciso di disegnare la propria biancheria intima con un rivestimento protettivo, assorbente e idrorepellente che sembra bello. All’inizio ha disegnato la biancheria intima per se stessa. lavorare in una posizione aziendale mirata a creare più affari per i clienti. Non poteva metterci la sua creatività. “Ero fondamentalmente uno schiavo salariato del mio capitale, ero bloccato in un tapis roulant”. rotto Questo cerchio improvvisamente quando sua madre morì inaspettatamente in giovane età. “Oggi i laptop sono dotati di una scheda grafica di alta qualità. Mia madre era tutto per me”. Ero così triste. Non ho più energia per le cose che richiedono molta energia da parte mia.” La morte di sua madre la riportò con i piedi per terra. Si rese conto che non era più felice nella sua posizione lavorativa e che non voleva continuare così. La soldi che i suoi genitori hanno risparmiato, suo padre l’ha regalata a lei e a sua sorella.Sua madre è sempre stata dietro i suoi pensieri creativi.Così Janneke ha deciso di realizzare il suo sogno con i soldi e ha fondato la sua azienda.Ha anche iniziato la formazione presso l’Accademia di moda dove è attualmente al terzo anno.

READ  Groenewegen è tornato, ma arriva da un profondo burrone: "Fabio ed io ci facciamo saltare in aria"

“Il mio sogno è cambiare il mondo dell’intimo femminile”

L’azienda è cresciuta esponenzialmente nell’arco di due anni. Gli ordini sono arrivati ​​e ad un certo punto i pacchi erano in attesa di essere spediti in giro per casa. Janneke ha deciso di creare il proprio posto di lavoro e allestire uno studio in giardino. Sebbene il suo lavoro stia funzionando bene al momento, non è successo da solo. Ho investito molti soldi nell’azienda, ma nel primo anno è successo ben poco. “Alcuni ordini arrivavano ogni giorno ed ero così orgoglioso. Li ho riempiti di amore e ho inviato loro una mail personale. ” Ora arrivano una media di 100 richieste al giorno. Oltre alla linea donna, ora c’è anche una linea uomo. Il tabù è maggiore tra gli uomini. La ricerca ha dimostrato

Ci sono molti uomini che soffrono di problemi alla prostata. Ad esempio, Janneke ha ricevuto una chiamata da un uomo che passava sempre con un fazzoletto in mutande. “Per niente pratico, ovviamente. Ad esempio, noi donne siamo già abituate a indossare gli assorbenti durante il ciclo. Per gli uomini sono un po’ più sensibili. La scorsa settimana è stata la settimana dell’enuresi. Dopo un articolo su un quotidiano nazionale, Janneke è stato intervistato anche La linea uomo è andata esaurita in un giorno, il che ovviamente dice qualcosa Il problema della perdita di urina negli uomini è più grande di quanto si pensasse.

bambù
Lo studio dove tutte le idee si incontrano si trova nel suo cortile a Berkel en Rodenrijs. Qui Janneke ha creato il suo posto per esprimere la sua creatività. Dopo il suo primo progetto, la sua azienda ha iniziato a prendere forma. Sono andato a cercare una fabbrica che potesse fornire bambù puro senza trattamento chimico, che ho trovato in Cina. Trovato a Hong Kong e in Italia laboratori in grado di produrre biancheria intima. La biancheria intima è venduta attraverso il suo negozio online. Solo un anno dopo, gli ordini cominciarono lentamente ad arrivare. Adesso le cose stanno andando così bene che sono in corso trattative con un terzo laboratorio di produzione. Tutti i materiali delle mutandine Pavone, ad eccezione del pizzo e dell’elastico, sono in viscosa di bambù. Questo prodotto veste meravigliosamente morbido, è molto ecologico, ipoallergenico e non irritante. Usare il bambù nell’intimo Pavone ha più vantaggi. La biancheria intima sembra seta, è morbida e ha una vestibilità elastica. Le giunzioni in bambù sono altamente assorbenti e traspiranti. Inoltre, il bambù può assorbire più umidità del cotone. Il bambù è termoregolatore e isolante. Ciò significa che il bambù ha un effetto rinfrescante in estate e caldo in inverno, il che è perfetto! Infine, il bambù è sostenibile e socialmente ed economicamente responsabile.

READ  Sport Court: l'FC Emine inizia male | gli sport

Spedizione
Il fatto che Janneke sia andata alla ricerca dei migliori materiali è in parte dovuto al fatto che desidera che ogni donna possa indossarli. Ad esempio, ci sono molte donne che soffrono di disturbi vaginali come il lichen sclerosus. Questa è una condizione dolorosa e pruriginosa, il che significa che non puoi tollerare nessun tessuto diverso dal cotone. La stessa Janneke ha anche indossato per anni solo pantaloni di cotone fuori moda, perché soffriva di irritazioni cutanee. L’irritazione della pelle è nata a causa dello stupro. Da giovane, è andata a vivere in Bolivia per un anno per il suo progetto di laurea, svolgendo attività di sviluppo per bambini disabili negli slum. Era ancora giovane e ingenua e aveva visto così poco del mondo. Ha temporaneamente vissuto con una famiglia ospitante d’élite in Bolivia. Durante questo periodo è stata violentata da un conoscente della famiglia ospitante. Non ha osato parlarne con nessuno e ha fatto le valigie. Di conseguenza, ho fatto una doccia molto ansiosa per liberarmi della “sensazione di sporco”. Ciò ha portato a lamentele di irritazione della pelle con conseguente intolleranza ai sintetici, in modo che potesse tollerare solo biancheria intima di cotone. Quando è andata a studiare ea vivere in Italia, i suoi amici italiani ridevano della biancheria intima di Janneke. A loro non piacevano molto le mutandine di cotone poco lusinghiere. Così gradualmente è venuta l’idea di progettare uno slip comodo e bello. Questa idea si è cristallizzata dopo la nascita di suo figlio ed è diventata Pavon. Attraverso il suo lavoro, Janneke ha anche la missione di rendere il tabù aperto alla discussione e rendere il mondo della lingerie un posto migliore. Sembra un lavoro importante per Janneke. La sua storia di vita è interamente intrecciata in Pavone. “Abbiamo tutti le nostre difficoltà, ma come individuo hai la possibilità di abbracciare e accettare i tuoi demoni con amore. È un obiettivo meraviglioso se preferiamo essere per noi stessi e gli uni per gli altri”.

READ  Sport Court: Dick Jaspers vince il Grand Prix | gli sport

Tel: 0851303231
E-mail: [email protected]
www.pavonelingerie.com


L’articolo sopra è il mio annuncio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24