Perché non dovrei mai giocare a Dark Souls and the Elden Ring da solo | colonna

Qualcuno mi guiderà attraverso Wo Long: Fallen Dynasty?

scritto da Sander Holsgens op

Quasi tutta la mia conoscenza di Dark Souls e dell’Elden Ring proviene da social media e articoli accademici. Quando gioco io stesso, abbraccio la bellissima arte e una miriade di enigmi. Ma a parte alcune spiegazioni superficiali, il folklore e la trama non mi piacciono. E va bene: preferisco imparare dagli esperti.

Nel 2016, You Died: The Dark Souls Companion è stato pubblicato dai giornalisti di giochi Kizza MacDonald e Jason Killingsworth. In vari articoli, gli autori cercano di scoprire perché questa serie risuona così tanto con i giocatori. È solo una difficoltà imperdonabile? È nella mitologia arcana? O è un insolito gioco multiplayer?

You Died spiega come e perché così tanti giocatori si innamorano di Dark Souls: i giochi di Fromsoftware collegano temi complessi con esperienze speciali. E a causa del tema spesso implicito, le interpretazioni e le analisi abbondano. Dark Souls parla di un Nichilismo disperatoUna traduzione contemporanea di l’inferno di DanteIL spietata caduta dell’umanità? O è tutto un po’ meno brutto e l’universo di Dark Souls ha tutto Abitanti generosiE Visitatori utili E Luce alla fine del tunnel?

Considero questi scrittori, ricercatori e produttori di video le mie guide turistiche. In quanto esperti e conoscitori dell’esperienza, evidenziano aspetti del gioco che non riesco proprio ad arrivare. Senza prove, noto che i giochi Fromsoftware sono più di semplici giochi d’azione stimolanti in un’ambientazione entusiasmante: anche le trame banali, la narrazione a strati e un contesto misterioso si distinguono per me. Ma dopo un’ora che gioco da solo, ho soprattutto bisogno di spiegazioni e contesto. Da dove vengono tutti quegli dei dell’Elden Ring? Cosa rappresentano? Quali sono i miti o la cultura dietro questi numeri?

READ  Microsoft mostra un annuncio in Explorer della versione Insider Windows 11 - Computer - News

L’Elden Ring fa un ottimo lavoro nel nascondere le risposte a queste domande. Le guide turistiche – per lo più streamer, ricercatori e giornalisti interessati a Fromsoftware – mi aiutano a conoscere il mondo del gioco. E forse la cosa più importante, condividono il motivo per cui il gioco è importante per loro. L’Elden Ring funge da catalizzatore o interfaccia per comprendere come un’ampia gamma di giocatori sta affrontando problemi personali e sociali. Per Marcel Frogerique, è un modo per condividere la sua esperienza con la neurodiversità; Per Hamish Black, il tema di Dark Souls fornisce una cornice attorno al file Stimmi che circondano la depressione rompere.

L'anello dello sceicco

Queste interpretazioni ed esperienze confermano che i giochi possono essere più di una semplice fuga o intrattenimento: da un’esperienza spirituale e un esercizio di disciplina allo sviluppo personale e all’espressione di sé. Di volta in volta Fromsoftware riesce a suscitare questo tipo di esperienza tra i giocatori. Per questo motivo, non gioco più a questi titoli come prodotti autonomi. Mi piace colorare la mia esperienza attraverso una vasta gamma di articoli, video, podcast e live streaming: le storie dei giocatori di Elden Ring sono avvincenti almeno quanto il gioco stesso.

Preferisco interpretare l’anima gemella con questo tipo di storie in mente. Questo gameplay ha attirato la mia attenzione quando ho iniziato a giocare a Wo Long: Fallen Dynasty una o due settimane fa. Il gioco d’azione dello sviluppatore Team Ninja ha tutti gli elementi che mi attirano: gameplay avvincente, cinematografia sbalorditiva, un mondo di gioco basato su miti e folklore e storie sull’impatto del potere sulle relazioni sociali. IL 61 recensioni internazionali su Metacritic Sottolinea la qualità del gioco: i critici considerano Wo Long il successore spirituale dell’altrettanto eccellente Nioh.

READ  La guerra si fa sentire anche nello spazio: 'Il futuro della Stazione Spaziale Internazionale è incerto'

La mia prima impressione di Wo Long è stata fantastica. Il design del mondo del gioco è diventato immediatamente accattivante, mentre i dialoghi sulla corruzione e la brama di potere hanno dato il tono. Inoltre, tra un’ora incontrerai un boss finale che richiederà immediatamente il massimo delle tue capacità. Ci sono tutti gli ingredienti per rendere Wo Long un gioco che, come Elden Ring, mi terrà impegnato per settimane.

Wu Lungo

Ma dopo circa tre giorni ho notato che il mio interesse si era stabilizzato. Avevo bisogno di media in cui altri giocatori mettessero in evidenza ciò che Wo Long significa per loro, ma anche critiche oltre al fatto che si trattasse di un buon gioco. Semplicemente non esiste ancora. La migliore analisi finora Spiegazione tecnica Da Digital Foundry: Qui non si tratta di significato, si tratta di risoluzione, frame rate ed errori audiovisivi. La critica culturale di Lu Long è evidente dalla sua assenza.

In altre parole: mi mancano le guide turistiche. Senza le loro esperienze e intuizioni, probabilmente potrei farmi strada nel meraviglioso mondo di Wo Long. Ma poi mi mancano le storie, gli aneddoti e le analisi che danno al gioco il significato intersoggettivo che sto cercando.

Ora hai preso di mira Wo Long dal tuo disco rigido. C’è un promemoria sul mio calendario: il 1° dicembre dovrei effettivamente iniziare il gioco. Nel frattempo, navigo sul web alla ricerca di riflessioni simpatiche, analisi critiche e note personali sulla traduzione della Dinastia Han da parte del Team Ninja.

Wo Long: Fallen Dynasty è stato rilasciato il 3 marzo 2023 per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series e PC.

READ  Messaggio del lunedì sulle ottime recensioni, Disco Elysium e Forza Horizon 5

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24