Pirelli: le gomme miglioreranno nel 2022

Ancora ruggito al campo gomme Pirelli. I misteriosi sfoghi di Lance Stroll e Max Verstappen durante il Gran Premio dell’Azerbaigian hanno ancora una volta messo una lente d’ingrandimento sull’attività del gommista italiano. L’interpretazione iniziale di Pirelli degli incidenti lascia molto a desiderare, ma secondo l’ex pilota di F1 e personaggio televisivo David Coulthard, c’è un problema generale più grande.

indossare fastidioso

Già prima degli incidenti, lo scozzese si era detto stanco di avere a che fare con i fragili veicoli Pirelli, che indossa velocemente ogni settimana. Invece di correre, dice, i piloti si preoccupano molto di risparmiare le gomme: “L’intera era Pirelli mi confonde, è fastidioso parlarne e molto fastidioso sentire dai piloti che non vogliono mettere troppa pressione sulle gomme.

Non è Pirelli

Il boss della Pirelli Formula 1 Mario Isola è stato veloce nel dare alle dure parole della DC un contesto più amichevole. Non è colpa di Pirelli, ovviamente: “Non ha criticato Pirelli. Certo che mi piace di più l’era della guerra delle gomme, ama la competizione in Formula 1. Non solo tra moto e auto, ma anche le gomme secondo lui. Gli piace l’attuale sistema con gomme pensate per si consumano in fretta ma niente. Stava solo dando la sua opinione sulle regole attuali e sul sistema attuale. E lo capisco perfettamente perché è un pilota che ha corso più di dieci anni fa quando la situazione era completamente diversa”.

Carlos Sainz, Silverstone 2020.

2022 RISOLTO

Con il tanto atteso passaggio alle ruote da 18 pollici, Isola è fiduciosa che Pirelli possa finalmente mettere le cose in chiaro. La Formula 1 ha chiesto all’azienda di ridurre l’usura grave a un livello accettabile: “Sarà una storia molto diversa il prossimo anno perché ci è stato chiesto di progettare i nuovi pneumatici da 18 pollici con caratteristiche diverse: meno surriscaldamento, meno deterioramento. Sappiamo che le auto attuali sono molto veloci, nonostante siano molto più pesanti rispetto al passato . Questo provoca molta usura. E quando segui un’altra macchina, perdi carico aerodinamico, questo è un elemento in più. Non è solo una questione di peso, ma anche il livello di deportanza e velocità a cui dobbiamo prestare attenzione”.

Lewis Hamilton durante i test di Imola con il prototipo Pirelli da 18 pollici.

promettente

Da quando Coulthard si è ritirato, le auto di Formula 1 sono diventate notevolmente più pesanti. Il peso della sua Red Bull RB4 era di 605 chilogrammi. Nel 2022 le auto peseranno almeno 790 chilogrammi. Tuttavia, il nuovo pacchetto aerodinamico dovrebbe aiutare Pirelli a produrre gomme più durature. Dopotutto, l’effetto dell'”aria inquinata” è ridotto, quindi le auto scivolano meno. In preparazione per la prossima stagione, gli pneumatici da 18 pollici con un telaio più vecchio verranno testati con un carico aerodinamico simile e un peso aggiuntivo a bordo.

READ  140 casi di corona virus a Cuba America ora

Secondo Mario Isola, i risultati finora sono promettenti: “Naturalmente l’usura non può essere zero, altrimenti non ha senso attuare strategie con più di una fermata e con veicoli diversi. Quindi dobbiamo guardare ai nostri obiettivi e progettare i veicoli che soddisfino i requisiti. Quello che posso dire è che ovviamente misuriamo l’usura nei nostri test e chiediamo al pilota di pagare il massimo. E i risultati sono molto promettenti. L’anno prossimo avremo auto nuove e dovremo giudicare i risultati di quelle auto”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24