“Possiamo sbarazzarci del lockdown”

I Paesi Bassi possono liberarsi del lockdown. Questo è ciò che la pediatra ed epidemiologa Patricia Brugging (UMC Utrecht) ha appena affermato in una conversazione con Sven Kockelmann allo Sven Op 1. La vita notturna dovrebbe chiudere i battenti per un po’ e al momento non dovrebbero essere organizzati grandi eventi. “Ma essere messo e entrare nell’industria alimentare fino alle 22:00, penso che sia possibile”.

Secondo Bruijning, dobbiamo “premere un po’ i freni in questo momento, per evitare che le cose sfuggano di mano”. Ma la politica non dovrebbe più mirare a rallentare l’ondata di contagio. “Concentrati soprattutto sulla prevenzione delle infezioni dove le persone sono a rischio, come nelle case di cura”, afferma Bruijning. Secondo lei, una possibile introduzione del 2G (vaccinato o testato) o 1G (tutti testati) potrebbe essere utilizzata per evitare che l’infezione raggiunga i più vulnerabili. “Puoi chiedere a uno stilista che taglia principalmente gli anziani di fare un autoesame.”

Punti interrogativi sui modelli RIVM

Il governo sta ora basando la sua politica sui modelli di account RIVM. Bruijning nutre seri dubbi su questi modelli di account. Al momento, ad esempio, sono ancora in corso calcoli per i pazienti in ospedale che possono essere confrontati con la variante delta.

Tuttavia, il decorso della malattia sembra essere più lieve nella variante omicron. “Puoi utilizzare questi moduli, ma il risultato sarà più negativo in termini di ricovero in centri internazionali e occupazione ospedaliera”. Perché questi modelli non siano adattati è un mistero per Bruijning.

Vaccinazione dei bambini piccoli

Oggi i primi genitori di bambini tra i 5 e gli 11 anni ricevono una chiamata per vaccinare i propri figli. Bruijning non è sicura se lo farebbe con i suoi figli, se avessero quell’età.

READ  Diablo II: problemi con il server dei volti rianimati poco dopo l'uscita - Giochi - Notizie

Secondo lei, la variante omikron ha ridotto la necessità di vaccinare i bambini piccoli, sia in termini di benefici per la salute individuale che in termini di riduzione delle infezioni. “Stiamo osservando una situazione diversa con l’attuale variante di omikron rispetto alla fine dello scorso anno, quando l’Health Board ha emesso il parere”.

vaccino per l’influenza

Secondo Bruijning, dovremmo finire in una situazione simile a quella del vaccino antinfluenzale. “Penso che dobbiamo abbandonare l’idea che devi vaccinare per prevenire l’infezione. Le persone a rischio di ammalarsi dovrebbero continuare a vaccinarle. Ma non è necessario vaccinare nemmeno le persone che non hanno questa malattia, perché non lo facciamo nemmeno con molti altri virus.”.

Leggi anche: La ricerca mostra: la politica di seconda generazione non aggiunge nulla e può essere lasciata fuori dal tavolo

A cura di: Editori

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24