Quattro professori universitari americani accoltellati in Cina Notizie RTL

Quattro insegnanti americani sono stati accoltellati nella città cinese di Jilin. Questo incidente è considerato negativo per la Cina, dopo che il paese ha spalancato le sue porte ai visitatori stranieri.

La Cina è rimasta isolata per molto tempo a causa delle rigide misure anti-Coronavirus. Ma ora ci sono dubbi sulla sicurezza degli stranieri in Cina, paese noto per il suo impegno a favore di una società armoniosa.

Aggressione nel parco

I due americani, che studiavano all'Università di Pihua, sono stati aggrediti lunedì in un parco. Non è chiaro esattamente cosa sia successo: le autorità cinesi stanno censurando tutto, facendo emergere solo alcune parti della storia, in parte attraverso i media stranieri (social media). Ma le foto scattate dai passanti mostrano le vittime che giacciono in strada con ferite abbondantemente sanguinanti.

La polizia afferma che il responsabile dell'attacco è un uomo di 55 anni di nome Coy. Si dice che sia stato arrestato finora.

Secondo la polizia, il conflitto è scoppiato quando l'uomo si è scontrato con un americano in un parco. Poi ha tirato fuori un coltello e ha pugnalato i quattro americani che erano lì. È stato accoltellato anche un passante cinese che ha cercato di aiutare gli americani.

Non è chiaro quale tipo di coltello sia stato utilizzato. Non è noto nemmeno il motivo per cui il sospettato l'ha trasportata. La legislazione sulle armi in Cina è severa e portare armi da taglio per strada è considerato eccezionale.

Lavandino aperto

L’incidente ha portato ad un gioco del gatto con il topo tra i cinesi curiosi e la polizia censuratrice, poiché i messaggi sui social media durano molto poco. Molti cinesi esprimono preoccupazione e timore per la reputazione del loro Paese. C’è molta preoccupazione anche per gli ospiti americani.

READ  Almeno 36 persone sono state uccise da liquori distillati illegalmente in India

L'argomento ha ricevuto grande attenzione su Weibo, la versione cinese di Twitter, quando il noto blogger nazionalista Hu Shijin (25 milioni di follower) ha annunciato: Ho iniziato a scriverne. Anche se il messaggio di cordoglio di Hu alle vittime è stato subito cancellato, sembrava che il genio fosse uscito dalla lampada: milioni di cinesi lo hanno guardato.

Crescono le preoccupazioni negli Stati Uniti. Il governatore dell'Iowa Kim Reynolds chiede preghiere per le vittime e per il loro ritorno sicuro a casa. Una delle vittime sembra essere il fratello del politico dell'Iowa Adam Zapner. Dice che ora ha parlato con suo fratello e che gode di buona salute. Secondo le autorità cinesi anche altre vittime sono fuori pericolo.

L’accoltellamento solleva interrogativi sulla sicurezza degli stranieri in Cina, un Paese generalmente noto come destinazione sicura. I critici sostengono che l’incidente mina la propaganda del governo cinese che promette una Cina armoniosa. Wang Yaqiu del think tank Freedom House, ad esempio, afferma che l’incidente potrebbe rappresentare una pietra miliare negativa nelle relazioni tra Cina e Stati Uniti: “soprattutto se la Cina tratterà la cosa con la consueta segretezza e censura”.

Turismo in Cina in una valle

L’incidente arriva in un momento sfortunato per la Cina, che sta assistendo ad una campagna per attirare visitatori stranieri dopo l’isolamento causato dalla pandemia di Corona. Da quest'anno i titolari di passaporti di diversi paesi dell'UE, compresi i Paesi Bassi, possono soggiornare in Cina senza visto per un breve viaggio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24