Questa è la situazione di Corona nelle aree di sport invernali

È pieno inverno e per la maggior parte delle persone è il momento di una vacanza all’insegna degli sport invernali. Tuttavia, alcuni paesi di sport invernali hanno misure e restrizioni rigorose su Corona, il che significa che una vacanza all’insegna degli sport invernali non è possibile (correttamente). Abbiamo elencato le aree per gli sport invernali dove attualmente puoi trascorrere le tue vacanze all’insegna degli sport invernali.

Questo articolo verrà aggiornato regolarmente.

Vuoi rimanere aggiornato con le notizie meteo dalle aree di sport invernali? Registrati ora per ottenere Bollettino settimanale degli sport invernali.

Austria

Le regole sono state allentate in Austria. Fino al 24 gennaio 2022, non è necessario essere messi in quarantena e registrati all’arrivo in Austria se si dispone di un vaccino di richiamo e un risultato PCR negativo può comparire entro e non oltre 48 ore dopo. A partire dal 24 gennaio 2022, l’obbligo del test scadrà se hai ricevuto un vaccino di richiamo. Quindi non devi mettere in quarantena e non devi registrarti. I viaggiatori che non sono stati potenziati ma sono stati completamente vaccinati e che possono mostrare un test PCR negativo (non superiore a 72 ore) all’arrivo non devono essere messi in quarantena e non sono tenuti a registrarsi.

La regola 2G si applica alla ristorazione e ai servizi di ristorazione. Queste strutture sono disponibili solo per le persone che sono state vaccinate o curate dal COVID-19. La prova della corona dovuta al solo vaccino Janssen non è valida, è necessaria una dose di richiamo. Chiusi l’après-ski, la ristorazione notturna, i bar con campi da gioco.

Inoltre, dall’11 gennaio, saranno effettuati controlli più severi sulla base 2G. Inoltre è stato esteso all’esterno l’impegno della mascherina FFP2 e questa mascherina viene applicata in luoghi affollati dove si possono incontrare persone a due metri di distanza.

READ  Slot ha lavorato sulle tattiche dei giocatori dello Sparta: "Allenarsi una volta, 4-0 contro l'Ajax"

FRango

I comprensori sciistici francesi aprono quest’inverno, ma per questo è necessario un biglietto Corona. Dal 15 gennaio, tutti i maggiori di 18 anni dovrebbero ricevere una dose di richiamo se l’ultima vaccinazione risale a più di 7 mesi fa. La regola 2G si applica a tutti gli esercizi di ristorazione. In Francia, la mascherina è obbligatoria anche negli impianti di risalita e nelle code per tutti a partire dai 6 anni di età.

Foto: Schord Landmann

Svizzera

Per entrare in Svizzera, olandesi e belgi devono risultare negativi al corona virus, anche se sei stato vaccinato. Questo può anche essere un test rapido che non ha più di 24 ore. Il test PCR è valido per 72 ore. Non c’è obbligo di quarantena. Tra il quarto e il settimo giorno in Svizzera deve essere effettuato un secondo test corona, anche da parte di persone vaccinate. I costi sono a tuo carico. Se sei in viaggio per l’Italia, ad esempio, non verrà applicato alcun obbligo di test. Una volta in Svizzera, è possibile accedere alle piste da sci senza segni di corona. C’è l’obbligo di coprire la bocca (non necessariamente FFP2) per gli spazi chiusi. Nel settore della ristorazione, è richiesta la prova corona (3G) per le persone di età superiore ai 16 anni. I ristoranti possono implementare essi stessi procedure più rigorose.

Italia

L’Italia ha standard diversi per ogni regione. Hai comunque bisogno di un test negativo. Può essere un test antigenico (eseguito 24 ore prima dell’arrivo in Italia) o un test di reazione a catena della polimerasi (effettuato fino a 48 ore prima dell’arrivo in Italia). Questo vale anche per i viaggiatori che hanno una vaccinazione o un certificato di guarigione valido. Oltre alla PCR o al test dell’antigene, i viaggiatori non vaccinati sono tenuti a mettersi in quarantena per 5 giorni dopo l’arrivo in Italia.

READ  Wijnaldum si è fatto un altro nome come allenatore della nazionale, ma è contento di Van Gaal

La regola 2G si applica agli sport invernali, agli impianti di risalita e alle strutture ricettive. Chiunque abbia più di 11 anni dovrebbe essere vaccinato o curato per questa malattia. A partire dal 1 febbraio, questo è valido solo fino a 6 mesi dopo l’ultima vaccinazione o infezione.

Una maschera per la bocca è obbligatoria in molti luoghi, così come all’esterno. La mascherina FFP2 è obbligatoria sui mezzi pubblici e sugli impianti di risalita.

Vuoi conoscere le procedure esatte del tuo distretto sportivo invernale italiano? Allora dai un’occhiata Consigli per il viaggio.

Germania

Gli avvisi di viaggio in Germania sono mostrati in giallo. La vacanza è consentita, ma attenzione a eventuali rischi per la sicurezza e la salute dovuti al covid. È necessario un certificato Corona all’ingresso. Se viaggi con un certificato di prova, questo test non può superare le 48 ore. A Winterberg e nelle Alpi Bavaresi possono accedere agli impianti di risalita solo le persone curate o vaccinate (polizza 2G). Si prega di notare che negli ascensori più grandi si applicano limitazioni di capacità. Gli ascensori aperti e gli skilift non hanno restrizioni.

La regola 2G si applica anche in molti altri stati federali tedeschi, il che significa che hanno accesso solo le persone che sono state vaccinate o che sono state curate di recente. Inoltre, nella maggior parte dei comprensori sciistici è obbligatorio indossare una mascherina FFP2. La regola 2G-Plus si applica al comprensorio sciistico Liftverbund Feldberg, ma ci sono tutti i tipi di eccezioni. Prima di partire, controlla le regole esatte del tuo comprensorio sciistico.

Notevole! Non offriamo consigli. Per informazioni aggiornate su Corona nei Paesi Bassi e in altri paesi, ti consigliamo di guardare RIVM.nl.

READ  Sportkurt: Buskens dovrebbe aiutare lo Schalke 04 in Bundesliga | gli sport

Immagine principale: Wilfried Janssen

fonte: Sport invernali.nl & Skiinformatie.nl & Snowplaza.nl

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24