Quest’anno più di 1.000 ettari di fragole nella regione italiana della Basilicotta

Nella regione meridionale italiana del Metapontino (zona Basilicotta), la superficie coltivata a fragole della stagione in corso è di 1.162,30 ettari, 164 ettari in più rispetto al 2019/20. Con queste cifre Basilicotta è la regione fragola più importante d’Italia.

Varietà di fragole nel metapontino

Più di 1.079 ettari (93%) sono stati sradicati e i restanti acri (83 ettari) sono stati sradicati, secondo i dati forniti dall’Agenzia Basilicotta per lo Sviluppo e la Ricerca Agricola (ALSIA). L’agenzia ha calcolato l’area sulla base delle informazioni sui materiali di piantagione venduti dai vivai della zona.

Con 600 ettari, la varietà saprosa-kondonga è la più coltivata, seguita da Inspire, che è passata dai 79 ettari dello scorso anno agli attuali 142,86 ettari. Al terzo posto con 85 ettari c’è NSG 120 (noto come Rosetto), un tipo genetico di Nova Siri.

Anche Early Florida Fortuna sta crescendo fortemente: dai 38 ettari della scorsa stagione ai 56,71 ettari di questa stagione. Limvalnera può anche mostrare buone statistiche di crescita: da oltre 20.000 piante l’anno scorso, 14 ettari sono stati sradicati e sradicati quest’anno. Stanno crescendo anche alcune varietà più piccole, come Primavera, Elide, Nabila e Plared 1075. Con 28,57 ettari, Marisol ha la stessa superficie della scorsa stagione.

READ  Sarah, 40 anni, olandese, è morta in Italia pochi mesi dopo la sua scomparsa All'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24