Quindici armeni furono uccisi e scoppiò di nuovo il conflitto con l’Azerbaigian

Il ministero della Difesa armeno ha dichiarato che 15 soldati armeni sono stati uccisi e 12 catturati nell’escalation dei combattimenti tra l’Armenia e l’Azerbaigian.

D’altra parte, l’Azerbaigian accusa l’Armenia di aver commesso “provocazioni su larga scala” che hanno provocato il ferimento di due soldati dalla loro parte. Lo scorso fine settimana, i due paesi si sono accusati a vicenda di aver sparato e quindi di aver violato il cessate il fuoco.

Nagorno-Karabakh

Paesi combattuti alla fine del 2020 Una guerra breve ma feroce Nella regione del Nagorno-Karabakh, che è durata circa sei settimane e ha ucciso più di 6.500 persone.

L’Armenia ha ora chiesto l’aiuto della Russia dopo che il paese ha perso anche due avamposti militari. La Russia ha una base militare in Armenia e una forza di pace nel Nagorno-Karabakh. Il presidente russo Putin e il primo ministro armeno Pashinyan si sono incontrati oggi al telefono, ha detto il Cremlino, senza commentare il contenuto di questa conversazione. Prima di questo incontro, il ministro della Difesa russo aveva già invitato entrambi i paesi a ridurre l’escalation.

In una dichiarazione, la Francia ha espresso la sua preoccupazione per l’escalation del conflitto e ha invitato sia l’Armenia che l’Azerbaigian a rispettare il cessate il fuoco.

READ  Il bilancio delle vittime in Florida è salito a 24 e la ricerca per la demolizione di condomini al di fuori del Paese è stata temporaneamente interrotta

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24