Ricerca: “La differenza di genere rimane spesso a rischio nella ricerca del corona”

Solo una piccola parte degli studi su farmaci e vaccini contro il Covid-19 guarda esplicitamente al genere, circa il 4% di oltre 4.400 studi. “Sorpresa, perché sapevamo fin dall’inizio che la malattia colpisce gli uomini in modo diverso rispetto alle donne”, afferma Sabine Ortelet-Prigioni, professoressa di genere in sanità al Radbodomek di Nimega. Questa differenza può tradursi in diverse esigenze di cura. studialo Apparso sulla rivista scientifica martedì Connessioni con la natura.

Perché è importante esaminare le differenze di genere negli studi clinici sul Covid-19?

“È diventato presto chiaro nella pandemia che gli uomini hanno maggiori probabilità di sviluppare un grave decorso di Covid-19 e di morire a causa di esso. Più di due terzi dei pazienti nell’unità di terapia intensiva nei Paesi Bassi erano maschi e quasi la metà di loro è morto, forse a causa di differenze biologiche.Ciò potrebbe significare che il trattamento degli uomini dovrebbe essere diverso dal trattamento delle donne.Il farmaco può funzionare meno bene o causare più effetti collaterali in un sesso.Ma con nostra grande sorpresa, questo non è stato dato ancora molta attenzione negli studi, anche se l’epidemia è progredita.

Prigione di Sabine Ortelt RadboudUMC . immagini

Nel database ClinicalTrials.org, dove sono stati arruolati tutti i principali studi statunitensi ed europei, solo 1 studio su 5 includeva il genere durante il reclutamento dei soggetti. Solo uno studio su 20 ha indicato di concentrarsi sulla ricerca sulle differenze di genere o di genere. Era meglio nei 45 studi ora completati, dove era 1 su 5, ma non ancora come vorremmo vedere”.

Quindi in alcuni studi sono stati inclusi uomini e donne?

“Sì, negli studi sui vaccini, il rapporto è spesso esattamente 50-50. Ma poi non vediamo un’analisi che mostri se ci fosse una differenza nella frequenza degli effetti collaterali negli uomini o nelle donne, o nell’efficacia. E c’erano spesso molte meno donne negli studi sui farmaci. Ciò che lo rende così fastidioso: questi dati sono lì, sanno quanti uomini e donne ci sono nello studio. Devono solo analizzarli e mostrarceli. E forse non fa differenza , ma poi devono scriverlo sul giornale e rendere pubblici i dati affinché anche altri possano analizzarli. In questi tempi, quando la fiducia nella scienza è sotto attacco, è importante essere trasparenti sui dati”.

READ  Quest'anno i bambini sono meno protetti dalla RS: come è possibile?

In che modo il genere gioca un ruolo nella ricerca medica?

“I ruoli e le norme di genere giocano un ruolo: cosa ci si aspetta da te quando sei malato, come uomo, donna o persona non binaria? Quando vai dal dottore come lo tratta? Anche le relazioni di genere sono importante: qual è l’interazione tra le persone e in che modo il genere gioca un ruolo in questo?Con il Covid-19, ad esempio, le donne sono più suscettibili all’infezione perché spesso lavorano nella sanità.

Gli operatori sanitari possono rispondere in modo diverso agli uomini rispetto alle donne

„Un esempio di ruoli di genere può essere visto sul sito covid lungo, in cui una persona ha vari reclami per lungo tempo. Le donne in postmenopausa sembrano soffrirne più spesso degli uomini. All’inizio il dottore non li prese sul serio. Gli operatori sanitari possono rispondere in modo diverso per gli uomini rispetto alle donne. chiedono di più? Sottovalutano le lamentele? Danno la colpa allo stress? Quest’ultimo può, ovviamente, essere possibile, ma è necessario prima cercarlo attentamente. Che questa sia la prima reazione che dice qualcosa su come stiamo affrontando la questione come professionisti medici”.

I trattamenti contro il Covid-19 ora non sono ottimali per uomini o donne?

“Negli studi sui farmaci, ad esempio gli immunosoppressori desametasone o tocilizumab, usati per trattare il COVID-19 grave, a prima vista sembra essere meno efficace nelle donne. Sono urgentemente necessarie ulteriori informazioni. Dobbiamo organizzare la ricerca in un modo diverso “, hanno osservato le riviste medico scientifiche. Lo trova importante, ma deve stabilire requisiti chiari. Le autorità farmaceutiche come l’EMA e la FDA hanno solo formulato raccomandazioni.

READ  I modelli prevedono il quarto focolaio di Corona in autunno: quanto è grande questo problema?

“Ad esempio, molti trattamenti chemioterapici sono più efficaci nelle donne rispetto agli uomini. Potrebbe essere necessario aumentare la dose negli uomini. Ma non abbiamo avuto questa discussione in Europa su alcun metodo”.

“Parliamo sempre di medicina personalizzata, medicina su misura per l’individuo. Progettiamo prima i nostri trattamenti per uomini o donne!”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24