Ricercatori: coloro che imparano a gestire lo stress ottengono risultati migliori

Lo stress è davvero buono – e ciò che non puoi ancora fare, puoi imparare. Dopo una breve formazione online in cui padroneggiano queste due visioni, alunni e studenti possono gestire meglio lo stress e la tensione. Quindi, vedono un compito difficile non come un problema da evitare, ma come una preziosa opportunità per migliorarsi. I sentimenti di stress e ansia diminuiscono, la risposta del loro corpo allo stress diminuisce, mentre il loro benessere e le loro prestazioni educative migliorano.

Questo è ciò che lo psicologo americano David Yeager e colleghi hanno scritto in un ampio studio mercoledì in temperare la natura figurato

Più che mai, i giovani sperimentano stress, ansia e sentimenti depressivi, hanno dimostrato recenti studi – e questo è un precursore di problemi psicologici. Le richieste di lavoro e di studi sono in aumento, il mondo sta affrontando enormi problemi e il futuro è incerto. Gli autori stavano cercando un modo ampio e accessibile per rendere i giovani più resilienti di fronte allo stress quotidiano.

L’opinione popolare è che lo stress sia una cosa negativa e dovrebbe essere evitato. Ma ignora la realtà, dove un po’ di stress è normale e spesso desiderabile durante l’adolescenza, scrive Yeager. A volte l’apprendimento di abilità nuove e complesse può essere stressante, ma è essenziale per diventare un adulto di successo.

Impegno, approccio e aiuto

I ricercatori hanno creato una formazione incentrata su due prospettive positive sullo stress. Una “mentalità di crescita” si basa sull’idea che i tratti e i talenti non sono statici, ma possono essere sviluppati con lo sforzo, l’approccio e l’aiuto appropriati degli altri. La visione “lo stress può aiutarti” presuppone che le manifestazioni fisiche dello stress, come mani sudate, ansia, respiro più veloce e una frequenza cardiaca più elevata, ti aiutino effettivamente a funzionare meglio perché il cervello riceve più energia e ossigeno.

READ  Come sarebbe il 2050 se non facessimo nulla contro il riscaldamento globale

In sei diversi studi, hanno esaminato l’effetto di una formazione online di trenta minuti, che i giovani adulti potrebbero svolgere in modo indipendente. Ad esempio, hanno imparato che le connessioni neurali nel cervello diventano più forti quando affronti e superi una sfida, proprio come i muscoli crescono quando li alleni, hanno ascoltato storie di successo da studenti più grandi e scritto articoli sulla loro risposta a situazioni stressanti.

In totale, hanno partecipato quasi 4.300 studenti delle scuole superiori e universitari: ogni volta la metà ha ricevuto la formazione, l’altra metà un’attività online che fornisce informazioni chiave sul cervello e sul sistema dello stress. I giovani hanno anche completato le domande per determinare le loro attuali convinzioni sullo stress.

Frequenza cardiaca e pressione sanguigna

I ricercatori hanno esaminato l’effetto dell’allenamento in cui questi due aspetti sono stati affrontati sui pensieri legati allo stress, al benessere e alle prestazioni di apprendimento, nonché sui sentimenti di ansia e sulla risposta della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e del livello di stress quotidiano . L’ormone dello stress cortisolo. Gli autori hanno scritto che la formazione ha migliorato tutti questi aspetti, perché ha preso di mira sia la mentalità “crescita” che “lo stress è positivo”. Gli effetti sono stati maggiori tra i giovani adulti che inizialmente pensavano negativamente allo stress o all’utilità del talento.

L’ultimo dei sei studi ha coinciso con il primo blocco del coronavirus nell’aprile 2020. Anche allora, gli studenti che hanno completato la formazione avevano sentimenti di ansia inferiori rispetto al gruppo di controllo, un’indicazione che la riduzione dello stress si sta verificando in diverse situazioni.

Ninke van Atveldt, professore di neuroscienze e società alla VU University di Amsterdam, è rimasta colpita dallo studio ampio e ben progettato. “È fantastico che abbiano studiato l’impatto dell’intervento a tutti quei livelli”.

READ  Alzheimer I Paesi Bassi sono felici di registrare il primo farmaco per l'Alzheimer che interferisce con il processo della malattia

aumento di pressione

Diversi rapporti nei Paesi Bassi mostrano anche che la pressione sul rendimento tra i giovani è elevata ed è aumentata in modo significativo. Questo è preoccupante, dice van Atfeldt. Ma prima che la formazione su larga scala possa iniziare, è necessario condurre ulteriori ricerche sugli effetti a lungo termine. Vuoi un cambiamento duraturo, anche dopo un anno o due. E vuoi sapere se ci sono effetti negativi a lungo termine dell’allenamento. Il messaggio della mentalità di crescita che puoi migliorare in qualsiasi cosa se fai del tuo meglio può anche aumentare lo stress. Dà l’idea che sei responsabile e che è colpa tua se fallisci. Se offri tale formazione, devi assicurarti che i giovani abbiano aspettative realistiche su se stessi e che si rendano conto che non tutto è sotto il loro controllo. È importante che l’intervento non si concentri solo sul portare gli studenti a ottenere il massimo rendimento possibile, ma anche sul renderli più resilienti”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24