RIVM: Vaccinare i bambini a partire dai 12 anni tiene sotto controllo Corona più facilmente in inverno

Vaccinando i bambini di età compresa tra i 12 ei 18 anni, sarà più facile controllare il Coronavirus quest’inverno, secondo i calcoli dell’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica. I modelli mostrano come la vaccinazione di quel gruppo influenzerà il numero R a partire da settembre, secondo Taglio Che è stato discusso su Catshuis la scorsa settimana e rilasciato dopo la conferenza stampa di ieri sera.

“Se tutto va bene, il numero di cloni potrebbe scendere a poco meno di 1”, ha affermato il designer del modello RIVM Jacco Wallinga. Contro NOSIn attesa del prossimo inverno. Si presume un caso in cui siano vaccinati solo gli adulti. Se anche i bambini dai 12 anni di età sono stati vaccinati, il numero di picco R era probabilmente intorno allo 0,85 secondo i modelli RIVM.

Molto dipende anche dalla copertura della vaccinazione. Se il 65% della popolazione non è vaccinata ma il 75% della popolazione ha più di 12 anni, il numero R non può superare 0,7. Il numero R indica il numero medio di altre persone colpite. Se rimane inferiore a 1, il numero totale di infezioni si ridurrà.

Variabili

Esistono alcuni termini e condizioni specifici per i modelli RIVM. I calcoli presumono che le metriche dell’aura non siano più valide. Un’altra ipotesi è che solo le varianti britannica, sudafricana e brasiliana prenderanno piede nei Paesi Bassi. I vaccini attuali sono sufficientemente efficaci contro queste varianti, ma potrebbero essere meno efficaci contro altre e future varianti.

RIVM presume inoltre che le persone che hanno contratto la corona non saranno nuovamente infettate e che la protezione dai vaccini non diminuirà nel prossimo periodo. Non è ancora noto esattamente per quanto tempo proteggerà il vaccino Corona e se saranno necessarie ripetute iniezioni in qualsiasi momento.

READ  Parte di un pixel: sognare la grandezza del nostro universo

Ieri, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha deciso di utilizzare anche un vaccino Pfizer approvare Per i bambini di età compresa tra 12 e 15 anni, è stato precedentemente approvato per l’uso di età superiore a 16 anni. Non è stato ancora deciso se i bambini di età compresa tra 12 e 18 anni saranno effettivamente vaccinati nei Paesi Bassi. Il governo uscente vuole prima aspettare il consiglio del Consiglio della Sanità.

Il ministro della Sanità pubblica De Jong non voleva aspettarsi molto alla conferenza stampa di ieri. Secondo lui, dipende, tra l’altro, dalla copertura vaccinale nel resto della popolazione “se ne hai davvero bisogno per l’immunità di gregge”. Un altro scenario è che vengano vaccinati solo i bambini di età compresa tra 12 e 17 anni che hanno problemi medici sottostanti.

In altri paesi, è già stata presa la decisione di vaccinare i bambini di età superiore ai 12 anni. Negli Stati Uniti e in Canada questo accade da maggio, in Germania il gruppo potrà effettuare iniezioni dal 7 giugno.

Guarda come si evolve

I pediatri nei Paesi Bassi hanno indicato in precedenza Essere a favore Vaccinazione per fascia di età. Il membro dell’OMT Carolee Elle, presidente dell’Associazione pediatrica olandese, ha parlato in particolare dell’argomento sociale “per vaccinare il maggior numero possibile di persone in questa comunità, in modo che il minor numero possibile di persone si ammali e si sbarazzi del virus e di procedure come il il più rapidamente possibile.

L’epidemiologa e pediatra Patricia Bruegging ha risposto con più cautela: “Dobbiamo solo vedere come il virus si evolve ulteriormente. Se si ripresenta, potrebbe essere necessario vaccinare i bambini per controllare il virus”. Il direttore dell’OMS Tedros ha criticato la vaccinazione dei bambini. I paesi ricchi dovrebbero condividere i loro vaccini con i paesi poveri prima che i bambini vengano vaccinati.

READ  Una pericolosa infezione fungina infetta i pazienti Corona in terapia intensiva

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24