Roberto Mancini filosofa sul titolo mondiale italiano dopo l’inganno, ma i media tremano dalle qualificazioni | calcio

Per l’Italia si tratta del quarto pareggio in otto gare di qualificazione. La Svizzera ha concluso le qualificazioni battendo la Bulgaria (4-0) e portandosi in vantaggio nel Gruppo C, con due punti di vantaggio sulle italiane. “Ovviamente è deludente, avremmo potuto finire così tanto tempo fa in questo gruppo”, ha detto Mancini. “Questo è un momento difficile, ma penso comunque che abbiamo una grande squadra. Avremo un’altra possibilità per raggiungere la Coppa del Mondo a marzo. Ora è importante mantenere la calma”.

L’Italia ha vinto il titolo europeo a Wembley la scorsa estate, battendo l’Inghilterra ai rigori nella finale del Campionato Europeo. Esattamente ai rigori, gli azzurri l’hanno lasciata nelle qualificazioni ai Mondiali. Jorginho ha saltato l’andata (0-0) e la partita casalinga (1-1) contro la Svizzera da 11 metri di distanza. Abbiamo avuto le nostre occasioni, ma non le abbiamo sfruttate. Avremmo dovuto decidere due partite prima della fine”, brontolò Mancini.

Tuttavia, ci sono flashback di quattro anni fa nel paese. Del resto, l’Italia si stava perdendo – proprio come l’Olanda – ai Mondiali 2018 in Russia. Il quattro volte campione del mondo ha poi perso contro la Svezia negli spareggi. Il principale quotidiano sportivo Gazzetta dello sportHai già paura di incontrare di nuovo gli svedesi o meno, ad esempio il Portogallo Cristiano Ronaldo. “Accidenti, di nuovo playoff”, sembrava. “Pensavamo di lasciarci tutto questo alle spalle, ma ora l’incubo svedese è di nuovo incombente. Tutti i nostri punti sono in vantaggio e abbiamo perso il vantaggio psicologico che avevamo in questa stagione. Ora dobbiamo preoccuparci dei quattro mesi play-off, magari contro la Svezia ‘Ibra’ o CR7 con la nazionale portoghese.

READ  Preoccupazioni per la Coppa del Mondo biennale: 'Il calcio minerà altri sport' | calcio

pari Corriere dello Sport Scrive: “Delusione per l’Italia. Dopo aver perso il primo posto nel girone C, riaffiorano i fantasmi della qualificazione. È l’unica strada rimasta per il mondiale. Il 26 novembre sapremo con chi avrà a che fare l’Italia. “

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24